Decide il penalty di Andreas Lutz: battuto il Cortina per 2-1

Vittoria soffertissima per i campioni d’Italia del Renon nella 27° giornata dell’Alps Hockey League. Giovedì sera i “Buam” hanno espugnato il ghiaccio dell’Olimpico, battendo il Cortina di misura per 2-1 ai rigori. Decisivo il penalty trasformato dall’implacabile Andreas Lutz.

Per la formazione di Collalbo è il sesto successo consecutivo, il 16° nelle ultime 18 giornate. In classifica il Renon resta al terzo posto con 56 punti all’attivo, a pari merito con il Ljubljana. Stasera coach Riku Lehtonen ha dovuto fare a meno di ben quattro attaccanti. Oltre al bomber caldarese Alex Frei e Kevin Fink, si sono dovuti accomodare in tribuna anche capitan Dan Tudin e Simon Kostner.

La partita dell’Olimpico era equilibrata fin dall’inizio. Entrambe le squadre creano occasioni da gol, ma i 700 spettatori non vedono reti nella prima frazione. Subito dopo la ripresa del gioco il Renon passa in vantaggio. Al minuto 22.53 ci pensa Thomas Spinell a spiazzare l’estremo portiere del Cortina, Marco De Filippo Roia, per l’1:0. Per il numero 94 dei “Buam” è la settima rete stagionale. I padroni di casa rispondono però subito con le loro due stelle d’attacco: Toumas Vänttinen serve il disco a Devin Di Diomete, che chiude l’uno-due con il gol del pari. Su questo punteggio le due squadre vanno anche all’ultimo riposo.

Nell’ultimo drittel non succede più nulla, entrambe le formazioni non vogliono rischiare nulla. Così quest’incontro va ai tempi supplementari. Piccola curiosità: dopo 25 giornate questo era il primo overtime in questa stagione per i “Buam”. Sia il Cortina che i campioni d’Italia non creano azioni pericolosi, così a decidere questo match sono i rigori. Qui il Renon non sbaglia e, grazie alla rete decisiva di Andreas Lutz, conquista il punto extra.

Non c’è tempo per prendere fiato per la squadra di Lehtonen. Sabato sera alle ore 20 il Fassa farà visita a Collalbo.

Nella Final Four contro l’Asiago, Wipptal o Cortina

Con un occhio il Renon ha guardato anche ad Asiago dove contemporaneamente i campioni dell’AHL hanno affrontato il Val Pusteria in una sfida valida per il Campionato Italiano IHL. Grazie al successo pusterese per 7:4, i “Lupi” si sono aggiudicati il primo posto con 36 punti nel giroen di qualificazione, superando il Renon di tre lunghezze. I “Buam” sfideranno così alle Final Four a fine gennaio l’Asiago, il Wipptal o il Cortina. L’andata si giocherà in trasferta, il match di ritorno il 24 gennaio a Collalbo. Il Val Pusteria pescherà invece il Cortina oppure i Wipptal Broncos.

 

 

SG Cortina – Rittner Buam 1:2 d.t.r. (0:0, 1:1, 0:0, 0:0)

SG Cortina: Marco De Filippo Roia (Luca Burzacca); Massimo Cordiano-Nicholas Trecapelli, Federico Lacedelli-Nick Bruneteau, Rene Vallazza-Michael Zanatta, Francesco Taufer-Giovanni Toffoli; Luca Barnabo-Mathieu Ayotte-Riccardo Lacedelli, Devin Di Diomete-Francesco Adami-Toumas Vänttinen, Marco Sanna-Ronny De Zanna-Alessandro Zanatta, Tommaso Alvera-Emanuele Larcher-Giacomo Pompanin
Coach: Giorgio De Bettin

Rittner Buam: Thomas Tragust (Hannes Treibenreif); Andreas Lutz-Imants Lescovs, Ivan Tauferer-Alexander Brunner, Christoph Vigl-Tobias Brighenti; Olegs Sislannikovs-Julian Kostner-Thomas Spinell, Stefan Quinz-Henrik Eriksson-Markus Spinell, Manuel Öhler-Alexander Eisath-Philipp Pechlaner, Adam Giacomuzzi
Coach: Riku-Petteri Lehtonen

Arbitri: Alex Lazzeri, Turo Virta (Mauro De Zordo, Antonio Piras)

Reti: 0:1 Thomas Spinell (22.53), 1:1 Devin Di Diomete (31.45), 1:2 rigore decisivo: Andreas Lutz (65.00)

 

Alps Hockey League, 27° giornata, giovedì 3 gennaio 2019

VEU Feldkirch – EC Kitzbühel 4:0 (2:0, 2:0, 0:0)
1:0 Stefan Steuer (3.13), 2:0 Christoph Draschkowitz (13.27), 3:0 Christoph Draschkowitz (32.24), 4:0 Dylan Stanley (35.34)

EC Klagenfurt II – HDD Jesenice 7:3 (3:2, 2:1, 2:0)
0:1 Philippe Paradies (4.13), 1:1 Nikolaus Kraus (5.52), 1:2 Philippe Paradies (10.01), 2:2 Ramos Schnetzer (16.07), 3:2 Fabian Hochegger (19.07), 4:2 Valentin Ploner (34.40), 4:3 Philippe Paradies (36.25), 5:3 Fabian Hochegger (36.55), 6:3 Dennis Sticha (45.30), 7:3 Nathan DiCasmirro (54.22)

EHC Lustenau – EC Bregenzerwald 7:3 (1:2, 2:1, 4:0)
1:0 Chris D’Alvise (6.47), 1:1 Aleksi Järvinen (9.01), 1:2 Bernhard Fechtig (9.30), 2:2 Chris D’Alvise (24.22), 3:2 Johan Lorraine (28.45), 3:3 Simeon Schwinger (35.42), 4:3 Marc-Olivier Vallerand (42.07), 5:3 Philip Putnik (55.21), 6:3 Daniel Stefan (57.13), 7:3 Philipp Winzig (58.32)

EK Zeller Eisbären – HK Olimpija 1:3 (1:2, 0:0, 0:1)
0:1 Gregor Koblar (15.59), 0:2 Ales Kranjc (17.06), 1:2 Fabian Scholz (17.58), 1:3 Ales Music (57.42)

Asiago Hockey – HC Val Pusteria 4:7 (2:0, 1:4, 1:3)
1:0 Anthony Bardaro (3.37), 2:0 Mark Naclerio (6.43), 2:1 Raphael Andergassen (29.02), 2:2 Teemu Virtala (33.58), 2:3 Max Oberrauch (34.19), 3:3 Anthony Bardaro (36.44), 3:4 Markus Gander (37.54), 4:4 Alexander Gellert (40.54), 4:5 David Laner (48.06), 4:6 Raphael Andergassen (48.48), 4:7 Raphael Andergassen (56.16)

Fassa Falcons – HC Milano 2:6 (1:1, 0:2, 1:3)
0:1 Andrea Schina (2.59), 1:1 Diego Iori (14.30), 1:2 Marcello Borghi (24.27), 1:3 Marcello Borghi (38.29), 2:3 Marco Marzolini (50.38), 2:4 Simone Asinelli (52.02), 2:5 Marcello Borghi (58.26), 2:6 Tommaso Terzago (59.04)

 

La classifica dell’Alps Hockey League dopo 27 giornate

1. HC Val Pusteria 73 punti
2. EHC Lustenau 58
3. Rittner Buam 56 (-1 partita)
4. HK Olimpija 56 (-2 partite)
5. VEU Feldkirch 55
6. Asiago Hockey 49 (-2 partite)
7. Red Bull Juniors 47 (-2 partite)
8. Wipptal Broncos 44
9. HDD Jesenice 43 (-2 partite)
10. SG Cortina 42
11. HC Gherdeina 34
12. EK Zeller Eisbären 27 (+3 partite)
13. EC Kitzbühel 26  (-1 partita)
14. EC Bregenzerwald 20 (-2 partite)
15. HC Milano 17
16. EC Klagenfurt II 14 (-1 partita)
17. Fassa Falcons 11 (-1 partita)

IHL Serie A

1. HC Val Pusteria 36 punti/14 partite
2. Rittner Buam 33/14
3. Asiago Hockey 23/13
4. Wipptal Broncos 20/12
5. SG Cortina 20/13
6. HC Gherdeina 13/13
7. HC Milano 9/14
8. Fassa Falcons 5/13