Il Renon crede ancora alla rimonta

Al Renon serve un miracolo. Domani sera i campioni d’Italia affronteranno a Collalbo in Gara 6 dei quarti di finale playoff dell’Alps Hockey League il Lubianan. Con le spalle al muro, i “Buam” dovranno vincere a tutti i costi, altrimenti il sogno della semifinale AHL è sfumato.

Dopo la sfida persa ieri di per 4-1 in Slovenia, la squadra di Lehtonen è sotto nella serie al meglio delle sette partite per 3 a 2. Primo match point dunque per gli ospiti nero-verdi, che domani sera a Collalbo potrebbero staccare il biglietto per l’accesso alla semifinale. Come nelle quattro partite precedenti, anche ieri la vittoria è andata alla formazione di casa. Il Renon spera di allungare questa striscia per potersi giocare poi la decisiva Gara 7 a Lubiana. Sul proprio ghiaccio le due squadre sono quasi imbattibili: mentre i “draghi verdi” hanno una striscia positiva di otto successi all’Hala Tivoli, il Renon quest’anno ha perso appena quattro delle 23 partite disputate all’Arena Ritten. In questa serie, i “Buam” si sono imposti due volte nettamente per 4-0 e 5-0 sul Lubiana, con Thomas Tragust che così in questi playoff non ha ancora subito gol in casa. “È un grande vantaggio giocare davanti ai nostri tifosi. Finora abbiamo sempre vinto in casa, penso che abbiamo buone chance di portare questa serie a Gara 7”, afferma Riku Lehtonen. Per il coach finlandese quella di domani potrebbe essere l’ultima partita a Collalbo, perché con un eventuale successo dei “Buam” la serie si sposterebbe a Lubiana, dove domenica sera si giocherebbe la decisiva Gara 7.

 

AHL, Gara 6 quarti di finale playoff (best of seven) – giovedì 28 marzo 2019

ore 19.30: EHC Lustenau – Red Bull Juniors
serie “best-of-seven” 2:3 (2:3, 4:3 d.t.s., 4:6, 4:2, 2:3)

ore 20.00: Rittner Buam – HK Olimpija
serie “best-of-seven” 2:3 (0:3, 4:0, 2:6, 5:0, 1:4)

HC Val Pusteria – SG Cortina
serie “best-of-seven” 4:0 (1:0, 1:0, 3:2 d.t.s., 7:2) – Val Pusteria in semifinale

HDD Jesenice – Asiago Hockey
serie “best-of-seven” 4:0 (2:1, 3:2 d.t.s., 3:1, 6:0) – Jesenice in semifinale