Il Renon parte alla grande: poker all’Asiago

Grande vittoria per i campioni d’Italia del Renon all’esordio nella semifinale dell’IHL Serie A. Martedì sera i “Buam” si sono imposti all’andata a Collalbo sull’Asiago con il punteggio di 4-1.

Così giovedì alle ore 20.30 all’Odegar di Asiago, alla squadra di Budaj serve un’altra vittoria per staccare il biglietto per la finale. Mentre i padroni di casa si sono presentati al gran completo, gli ospiti hanno dovuto fare a meno del loro portiere titolare Gianluca Vallini. Spazio dunque all’ex della serata Frederic Cloutier. L’italo-canadese, sposato proprio con una donna di Collalbo, ha vestito la maglia dei “Buam” dal 2007 al 2011.

La prima vera occasione capita all’undicesimo minuto sulla stecca del gardenese Simon Kostner, la sua conclusione è larga. Poi ci provano anche capitan Dan Tudin e Ryan Obuchowski, Cloutier risponde presente. Al 16.28° i “Buam” passano in vantaggio: Frei fa tutto da solo e supera l’estremo portiere degli “Stellati” per l’1-0. Uno splendido gol del bomber caldarese. A pochi secondi dalla prima sirena l’Asiago ha la grande chance del pareggio, ma Kevin Lindskoug non si fa superare da Jose Magnabosco. Così dopo 20 minuti il risultato sorride sempre a favore del Renon.

Subito dopo la ripresa Steven McParland si mangia in inferiorità numerica l’1-1. Al 33° minuto i “Buam” raddoppiano con Stefan Quinz, ma la sua rete viene annullata per lo spostamento della porta. Rimane un grandissimo dubbio su questa decisione arbitrale. Poi l’Asiago accelera i ritmi e spinge verso il pareggio, ma Chad Pietroniro e McParland non riescono a battere l’ottimo Lindskoug. La squadra di Budaj prova invece a colpire in contropiede, ma il tiro di Quinz è troppo centrale.

Nell’ultimo drittel l’Asiago trova il gol del pareggio. Con Philipp Pechlaner in panca puniti, Phil Pietroniro supera Lindskoug con un tiro preciso dalla linea blu. Il Renon però non cala, anzi. Thomas Spinell vede Pechlaner, che batte Cloutier tra i gambali, riportando i suo nuovamente in vantaggio. Al 52.56 i padroni di casa chiudono i giochi. Alex Frei segna un altro gol capolavoro: disco sotto l’incrocio dei pali dove Cloutier non può mai arrivare. Il caldarese è senza dubbio il migliore sul ghiaccio. L’Asiago tenta il tutto per tutto e toglie il suo portiere per un sesto giocatore. Ma la festa lo fa il Renon, che a quattro minuti dalla sirena segna con Marco Marzolini il 4-1 finale.

 

Rittner Buam – Asiago Hockey 4:1 (1:0, 0:0, 3:1)

Rittner Buam: Kevin Lindskoug (Hannes Treibenreif); Marco Marzolini-Randy Gazzola, Christoph Vigl-Andreas Lutz, Ryan Obuchowski-Radovan Gabri, Manuel Öhler-Alexander Brunner; Alex Frei-Matt Lane-Simon Kostner, Stefan Quinz-Dan Tudin-Markus Spinell, Philipp Pechlaner-Julian Kostner-Thomas Spinell, Kevin Fink-Alexander Eisath-Adam Giacomuzzi
Coach: Jozef Budaj

Asiago Hockey: Frederic Cloutier (Luca Stevan); Enrico Miglioranzi-Cameron Ginnetti, Francesco Forte-Alexander Gellert, Lorenzo Casetti-Phil Pietroniro, Edoardo Lievore; Steven McParland-Marco Rosa-Jose Magnabosco, Chad Pietroniro-Luigi Caporusso-Vincent Loschiavo, Matteo Tessari-Davide Dal Sasso-Marek Vankus, Simone Olivero-Michele Stevan-Federico Benetti
Coach: Petri Mattila

Arbitri: Alex Lazzeri, Omar Piniè (Alessio Bedana, Antonio Piras)

Reti: 1:0 Alex Frei (16.28), 1:1 Phil Pietroniro (45.27), 2:1 Philipp Pechlaner (48.07), 3:1 Alex Frei (52.56), 4:1 Marco Marzolini (56.11)