La supersfida Renon contro Asiago conclude il 2018

Domenica si disputa la 26° giornata dell’Alps Hockey League. Nel programma spicca soprattutto un duello: all’Arena Ritten i vice-campioni del Renon ospiteranno i campioni in carica dell’Asiago.

La sfida fra queste due potenze dell’AlpsHL conclude anche l’anno solare. Una partita particolare, perché domani alle ore 16.30 non si affronteranno solamente la quinta in classifica, il Renon, e la sesta l’Asiago, ma anche i due grandi protagonisti della finale dell’AHL degli ultimi due anni. Entrambi hanno dominato le passate stagioni, nella finale del 2016 si è imposto il Renon alla quinta partita, aggiudicandosi il primo, storico trionfo nell’AHL, mentre l’anno scorso a spuntarla è stato l’Asiago nella decisiva settima gara.

Per i “Buam” quella di domani, dopo tre partite facile sulla carta (Gherdeina e due volte Fassa) sarà una sfida molto tosta. Inoltre domani la squadra di Lehtonen disputerà anche l’ultimo incontro del giorone di qualificazione dell’IHL Serie A. In questa classifica i campioni d’Italia comandano con 30 punti dopo 13 giornate a pari merito con il Val Pusteria, che però deve ancora recuperare una partita. L’ Asiago occupa invece la terza posizione con 20 punti dopo 10 incontri, con un successo domani il Renon non potrebbe più essere raggiunto dagli Stellati. Domani i padroni di casa partono leggermente da favoriti, viste anche le 13 vittorie nelle ultime 15 uscite. Grande merito va anche al portiere Thomas Tragust, che ieri nel successo per 4:0 sul Fassa ha festeggiato il suo terzo shutout stagione (nelle ultime cinque gare). L’Asiago ha invece una striscia utile di quattro vittorie di fila e ieri sera la formazione di coach Ivany Ron si è imposta di misura sui Wipptal Broncos per 5:4 ai rigori.

Gli scontri diretti tra le due squadre sorridono a favore dell’Asiago, che si è aggiudicato 83 dei 150 derby disputati. Due invece i pareggi, mentre il Renon si è imposto in 65 occasioni. All’andata a metà ottobre gli Stellati hanno avuto la meglio in casa per 3:2. Domani i “Buam” dovranno fare a meno di Aleksandrs Jerofejevs (stagione finita) e del loro topscorer caldarese Alex Frei, mentre c’è un grande punto interrogativo dietro la presenza dei due attaccanti Kevin Fink e Simon Kostner.

Domani Family Day a Collalbo

La partita di domani pomeriggio è dedicata alle famiglie. Alle ore 14 si può pattinare sull’anello di ghiaccio, alle 15.45 il mago Markus Gimbel stupirà tutti nella hockeybar. Fino alle ore 16 l’ingresso all’Arena Ritten sarà gratuito, mentre l’incontro inizierà alle ore 16.30. Dopo la partita ci sarà l’opportunità di pattinare con i giocatori e fare delle foto.

 

Alps Hockey League, 26° giornata, domenica 30 dicembre 2018

ore 19.30: EC Bregenzerwald – VEU Feldkirch (sabato 29 dicembre)
ore 16.30: Rittner Buam – Asiago Hockey
ore 17.30: Red Bull Juniors – HK Olimpija
ore 19.30: EK Zeller Eisbären – HDD Jesenice
ore 19.30: Wipptal Broncos – HC Milano
ore 20.00: EC Kitzbühel – EHC Lustenau
ore 20.00: HC Val Pusteria – SG Cortina
ore 20.30: HC Gherdeina – Fassa Falcons

La classifica dell’Alps Hockey League dopo 25 giornate

1. HC Val Pusteria 65 punti (-1 partita)
2. EHC Lustenau 52
3. HK Olimpija 51 (-2 partite)
4. VEU Feldkirch 49
5. Rittner Buam 48 (-2 partite)
6. Asiago Hockey 46 (-3 partite)
7. Red Bull Juniors 46 (-1 partita)
8. SG Cortina 41
9. HDD Jesenice 40 (-2 partite)
10. Wipptal Broncos 40
11. HC Gherdeina 31
12. EK Zeller Eisbären 27 (+2 partite)
13. EC Kitzbühel 26  (-1 partita)
14. EC Bregenzerwald 20 (-2 partite)
15. HC Milano 14
16. Fassa Falcons 11 (-2 partite)
17. EC Klagenfurt II 8 (-1 partita)

 

IHL Serie A

1. HC Pustertal 30 punti/12 partite
2. Rittner Buam 30/13
3. Asiago Hockey 20/10
4. SG Cortina 20/12
5. Wipptal Broncos 17/11
6. HC Gherdeina 10/12
7. HC Milano 9/13
8. Fassa Falcons 5/11