Tre conferme in difese per il Renon

Proseguono i rinnovi in casa dei campioni d’Italia del Renon. Il club dell’altopiano, dopo aver confermato coach Saavalainen ed ingaggiato lo svedese Kevin Lindskoug, ha ora anche prolungato i contratti per la prossima stagione d’AHL con i tre difensori Andreas Lutz, Christoph Vigl e Radovan Gabri.

Andreas Lutz inizierà la sua quarta stagione con la formazione di Collalbo, la terza consecutiva. Il 33enne difensore meranese, dopo cinque stagioni al Pontebba, quattro a Milano e due campionati giocati da protagonista ad Asiago, è tornato due estati fa al Renon, dove ha già giocato nel 2005/06. Lutz (1,81m x 84 kg) è cresciuto nel settore giovanile del Merano. Qui ha anche debuttato nel 2002, a soli 16 anni, nella Serie A nazionale. Nel 2005 è passato al Renon, dove ha realizzato 14 punti in 54 partite di campionato. Dal 2006 al 2011 ha giocato a Pontebba. In 167 partite ha realizzato 89 punti e nel 2008 si è aggiudicato con la formazione friulana la Coppa Italia. Poi Lutz ha iniziato l’avventura a Milano. Con la squadra meneghina ha conquistato subito il titolo di Serie A2 e la promozione nel massimo campionato italiano. In quattro stagioni e 189 partite, Lutz ha totalizzato ben 177 punti (51 reti). Nel 2015 il difensore, che è in possesso di tutte le caratteristiche tecniche e tattiche per trasmettere sicurezza ed esperienza all’intera difesa, si è trasferito ad Asiago, dove è stato spesso impiegato anche in attacco. Nel 2015 ha vinto con l’Asiago la Supercoppa italiana. Al Renon Lutz ha giocato due ottimi stagioni da protagonista, dove, oltre a 27 reti, ha servito anche 54 assist in complessive 115 gare. Nella passata stagione il meranese ha segnato ben 42 punti.

Christoph Vigl, laureatosi sei anni fa campione d’Italia con la formazione Under 20 del Renon, ha sempre giocato a Collalbo. Il 25enne difensore ha esordito nel 2016 in prima squadra. Con i “Buam” vanta già sette trofei: oltre ai quattro scudetti (2016, 2017, 2018 e 2019), ha vinto anche due Supercoppe Italiane (2018 e 2019) così come lo storico primo titolo AHL nel 2017. L’anno scorso Vigl ha chiuso la stagione con sei assist in 59 presenze.

 

Anche Radovan Gabri rimane a Collalbo

Confermato per la prossima stagione anche lo slovacco Radovan Gabri. Il terzino di stecca sinistra alto 181 cm per 85 kg ha giocato diversi anni nelle giovanili dell’Asiago e di conseguenza è considerato un giocatore di scuola italiana. Il 24enne è arrivato lo scorso anno al Renon, ma dopo soli quattro uscite si è rotto il crociato contro il Gardena, chiudendo la sua prima stagione con i campioni d’Italia in anticipo. Gabri è noto per la sua forza fisica negli scontri diretti ed oltre ad un buon tiro vanta anche un ottimo potenziale offensivo. Gabri ha festeggiato il suo debutto in Serie A nel 2014 con l’Asiago ed ha giocato contemporaneamente la Serie B con il Pergine. L’anno successivo è passato all´Egna, dove è rimasto due stagioni. Il primo anno, in Serie B, ha raccolto 30 punti (4 gol e 26 assist) in 35 partite di campionato, nella seconda stagione in Alps Hockey League ha segnato 3 reti e 12 assist nei 40 incontri disputati. Due anni fa Gabri ha disputato l’AHL con il Vipiteno, totalizzando in 43 partite 17 punti (3 gol e 14 assist).  Con un totale di 146 minuti di penalità subiti nelle ultime tre stagioni ha anche dimostrato di non essere uno che si tira indietro.