Definite le amichevoli del Renon

I campioni d’Italia del Renon stanno già programmando la preparazione in vista della quarta avventura nell’Alps Hockey League. Nella preseason, i ragazzi di Janne Saavalainen parteciperanno nuovamente all’Alperia Cup e disputeranno anche alcune amichevoli di prestigio.

Il Renon affronterà il primo test venerdì 23 agosto alle ore 20 in casa contro i Wipptal Broncos, diretti avversari nell’AHL. Nove giorni più tardi, il 1° settembre, le due formazioni si affrontano nuovamente nella Weihenstephan Arena di Vipiteno. In mezzo, il 30 agosto, i “Buam” se la vedranno a Collalbo con l’University of Waterloo. La formazione canadese milita nel campionato USports.

Poi ci sarà il prestigioso triangolare “Alperia Cup” con il HC Bolzano Alto Adige ed il Val Pusteria, in programma dal 4 all’8 settembre. Il Renon debutterà il 4 settembre in casa contro i “Lupi” pusteresi, diretti avversari anche nell’AHL. Il 6 settembre si affronteranno il Val Pusteria ed il Bolzano, mentre due giorni più tardi andrà in scena al Palaonda di Bolzano la sfida tra i “Foxes” ed il Renon.

Questo sarà anche l’ultimo test in vista dell’avvio della Alps Hockey League. La stagione 2019-20 inizia il 14 settembre.

Già iniziata la campagna abbonamenti

Anche quest’anno tutte le partite casalinghe del Renon si disputeranno alle ore 20. L’abbonamento stagionale dei “Buam” può essere comprato già adesso in tutte le filiali della Raika Renon, durante le amichevoli e sulla homepage. Ulteriori informazioni sul nostro sito: https://www.rittnerbuam.com/it/tickets/

 

Tutte le amichevoli dei Rittner Buam:

23 agosto, alle ore 20 a Collalbo: Rittner Buam – Wipptal Broncos
30 agosto, alle ore 20 a Collalbo: Rittner Buam – Waterloo University
1 settembre a Vipiteno: Wipptal Broncos – Rittner Buam

Alperia Cup a Collalbo, Brunico e Bolzano
4 settembre, alle ore 20 a Collalbo: Rittner Buam – HC Val Pusteria
6 settembre a Brunico: HC Val Pusteria – HC Bolzano Alto Adige
8 settembre a Bolzano: HC Bolzano Alto Adige – Rittner Buam

Il Renon completa la rosa: arriva Matt Lane

Con l’ingaggio dell’attaccante statunitense Matt Lane i campioni d’Italia del Renon hanno definito la rosa per l’Alps Hockey League 2019/20. Il centro arriva dagli Atlanta Gladiators.

A 25 anni l’attaccante di Rochester è pronto a giocare per la prima volta oltreoceano, dove indosserà la casacca dei “Buam”. Lane ha iniziato a giocare nel settore giovanile della sua squadra di casa Rochester Americans. Dopo una sola stagione si trasferisce in Canada ai Mississauga Reps, dove l’attaccante colleziona in totale 68 presenze e 78 punti. La prossima stagione Lane firma un nuovo contratto con gli USNTDP Juniors, dove viene schierato soprattutto nella formazione Under 17. In questa stagione il centro festeggia anche il suo debutto nella Nazionale Under 17 degli Stati Uniti. L’anno prossimo Lane milita nella formazione Under 18, chiudendo la stagione con 30 punti (13 reti, 17 assist) in 59 uscite. Lane verrà convocato anche nella Nazionale Under 18, con la quale vincerà poi i Mondiali. Il centro, con sette punti (tre gol), è un uomo chiave del successo statunitense.

Dopo le sue ottime prestazioni ai Mondiali, Lane nel 2012 si trasferisce nella NCAA alla Boston University. L’attaccante diventa subito un punto fermo della squadra, collezionando complessivamente 151 presenze e 69 punti (33 reti, 36 assist), vincendo nella stagione 2014-15 anche il titolo NCAA. Nell’estate 2016 Lane ritorna nella sua squadra di casa ai Rochester Americans, per la quale gioca però soli 15 partite, prima di chiudere l’annata all’Elmira nell’EHCL. Agli “Jackals” il 25enne centro mette a segno 24 punti in 45 uscite. Alla fine della stagione decide di passare ai diretti rivali del Worcester. 59 presenze e 25 punti sono il bilancio di Lane con la casacca dei “Railers”. L’anno scorso, dopo una brevissima esperienza in AHL ai Milwaukee Admirals (11 presenze), Lane chiude la stagione nell’EHCL ad Atlanta. Ai “Gladiators” l’attaccante statunitense colleziona 29 punti, soprattutto i suoi 18 assist lo considerano un grande assist man. Ora Lane andrà a caccia di punti con la maglia dei “Buam”.

Anche Kevin Fink rimane a Collalbo

Il Renon ha anche prolungato di un altro anno il contratto della giovane promessa Kevin Fink. Il 20enne attaccante è cresciuto nelle giovanili del Renon. Già quattro anni fa ha debuttato in Serie A, collezionando 19 presenze nel massimo campionato italiano. Nel 2017 è stato fermo per infortunio, nelle ultime due stagioni di Alps Hockey League ha collezionato 64 presenze ed otto punti (cinque gol, tre assist).

La rosa del Renon è al completo

Con l’ingaggio di Lane finisce anche la campagna acquisti dei campioni d’Italia. “Lane è un ottimo giocatore. Ha tutto, è veloce, ha una tecnica eccezionale così comune una grande visione di gioco. Ora siamo pronti per affrontare la prossima stagione”, conclude il direttore sportivo del Renon, Adolf Insam.

 

La rosa completa dei Rittner Buam 2019-20

portieri
Kevin Lindskoug (SWE/1992)
Hannes Treibenreif (1997)

difensori
Andreas Lutz (1986)
Ryan Obuchowski (USA/1992)
Randy Gazzola (CAN/1993)
Christoph Vigl (1994)
Radovan Gabri (1994)
Marco Marzolini (1997)
Michael Lang (2000)
Alexander Brunner (2001)

attaccanti
Dan Tudin (1978)
Alexander Eisath (1986)
Simon Kostner (1990)
Thomas Spinell (1990)
Julian Kostner (1993)
Alex Frei (1993)
Matt Lane (USA/1994)
Markus Spinell (1997)
Stefan Quinz (1997)
Kevin Fink (1998)
Philipp Pechlaner (1999)
Manuel Öhler (2001)
Adam Giacomuzzi (2002)
Jakob Prast (2002)

allenatori
Janne Saavalainen
Jori Kokkonen (assistente)

Ryan Obuchowski completa la retroguardia del Renon

I campioni d’Italia del Renon completano i lavori di costruzione del reparto difensivo, ingaggiando l’ex Toledo Walleye Ryan Obuchowski, difensore statunitense classe 1992.

Dopo aver preso lunedì il canadese Randy Gazzola, i “Buam” hanno ingaggiato oggi un altro giocatore dei Toledo Walleye. Obuchowski, 185 cm x 84 kg, è un difensore molto affidabile con grande esperienza. La sua carriera da professionista inizia nel 2007 al Detroit Catholic Central nel campionato universitario USHS. Dopo tre stagioni (65 presenze, 39 punti), il 27enne di West Bloomfield si trasferisce nel campionato Juniores USHL agli Indiana Ice, dove si mette in mostra con 59 punti in 125 uscite. Nella stagione 2012-13 Obuchowski accetta una nuova sfida nella NCAA, dove viene ingaggiato dalla Yale University. Nella sua prima annata vince subito il campionato, inoltre viene votato nell’All-Rookie Team. Obuchowski diventa un componente fisso del roster, disputa 134 partite di campionato e colleziona 52 punti (16 gol e 36 assist). Nel 2016 il difensore mancino firma con il Missouri, squadra che milita nel campionato ECHL. Ai “Mavericks” gioca 69 gare (16 punti), però dopo una sola stagione passa ai rivali dei Toledo Walleye. Obuchowski si mette in mostra anche nelle ultime due annate, la stagione 2017-18 chiude con 36 punti, soprattutto i 31 assist lo considerano un grande assist man. L’anno scorso ha giocato insieme a Randy Gazzola, ora la coppia inizia una nuova sfida a Collalbo.

La prossima settimana arriva un altro attaccante

Con Obuchowski il Renon ha completato anche la sua retroguardia per la stagione 2019-20. “Sia Gazzola che Obuchowski sono due difensore molto fisici, che portano grande esperienza a Collalbo”, afferma il direttore sportivo Adolf Insam. La prossima settimana i “Buam” piazzano un ultimo colpo in attacco. “Stiamo ancora cercando un centro, poi il roster è al gran completo”, conclude Insam.

Randy Gazzola rinforza il Renon

Grande colpo di mercato dei Rittner Buam, che lunedì hanno ingaggiato il difensore canadese Randy Gazzola.

Alto 1,91 m per 91 kg, il canadese ha militato recentemente tra le file del Toledo Walleye nella lega statunitense ECHL. In 31 partite di campionato ha messo a segno due reti ed 11 assist. Prima dell’esperienza americana, il 25enne di Thorold ha giocato cinque stagioni nel campionato universitario USports all’University of New Brunswick, dove ha collezionato, complessivamente, 175 presenze e ben 135 punti (21 gol, 114 assist). Nel 2014 è stato eletto anche “Rookie of the Year”. Nel 2018 ha conquistato il titolo con il New Brunswick, l’anno scorso ha vinto addirittura il double tra campionato e coppa. “Con Gazzola abbiamo preso un difensore molto fisico e di grande esperienza. Ha un’ottima visione di gioco, darà sicuramente una grande mano al nostro reparto difensivo”, queste le prime parole del direttore sportivo del Renon, Adolf Insam.

Gazzola inizia la sua carriera hockeistica nel 2010 nella squadra di casa, il Thorold. Per gli “Blackhawks” disputa 57 partite (36 punti), per poi trasferirsi un anno dopo ai Trenton Golden Hawks nel campionato OJHL. Nel 2012 Gazzola firma con lo Halifax Mooseheads, formazione che milita nel campionato canadese QMJHL. Nella stessa annata passa ai rivali del Val-d’Or Foreurs, dove colleziona 130 presenze e porta a 116 i suoi gettoni. Nella stagione 2013-14 vince il titolo QMJLH con il Val-d’Or Foreurs, inoltre viene votato nel “First All-Star Team”. Ora Gazzola si vuole confermare pure ai campioni d’Italia.

Il Renon organizza nuovamente la Continental Cup

I campioni d’Italia del Renon organizzeranno quest’anno il secondo turno della Continental Cup, in programma dal 18 al 20 ottobre 2019. Lo ha reso noto venerdì a Budapest la Federazione Internazionale Hockey Ghiaccio IIHF.

Oggi nel capoluogo ungherese si sono incontrate tutte le squadre ammesse a questa rassegna continentale. A Budapest è stato deciso, dove verranno disputate le singole fasi a gruppi della Continental Cup 2019-2020. Era presente anche una delegazione dei “Rittner Buam”, guidata dal presidente Thomas Rottensteiner e dal suo vice Georg Eisath. Collalbo si è candidata per organizzare, per la sesta volta dopo il 2014, 2016, 2017 e l’anno scorso, un turno della Continental Cup.

E Collalbo, che nel 2014, 2016 e 2017 ha già ospitato le semifinali e tre anni fa pure la Finale, è stata scelta anche questa volta. Il Renon ha voluto fortemente ospitare nuovamente un turno della Continental Cup, ma per motivi organizzativi, i “Buam” dovranno iniziare la loro avventura sul palcoscenico internazionale come l’anno scorso già al secondo turno: così la formazione dell’altopiano sfiderà dal 18 al 20 ottobre in casa nel Gruppo D gli ungheresi del Ferencvarosi TC, i concorrenti sloveni e campioni in carica dell’AHL, il Ljubljana, e la vincente del girone B

Solamente il vincitore del girone di Collalbo e del Gruppo C si qualificheranno poi per le semifinali dal 15 al 17 novembre. Il Renon, se dovesse staccare il biglietto, giocherebbe nel girone E contro i padroni di casa danesi dello SonderjyskE Vojens, i britannici del Nottingham Panthers e la formazione francese Amiens Gothiques. La Finale, alla quale il Renon ha partecipato sia nel 2016 che nel 2017, si giocherà dal 10 al 12 gennaio 2020. La sede della finale dev’essere ancora definita.

 

Continental Cup 2019-20

1° turno, 20-22 settembre 2019

Gruppo A ad Istanbul, Turchia: Zeytinburnu Istanbul (TUR), Crvena Zvezda Belgrade (SRB), Irbis-Skate Sofia (BUL), Skautafelag Akureyrar (ISL)

Gruppo B a Mechelen, Belgio: HYC Herentals (BEL), KHL Zagreb (CRO), Txuri Urdin San Sebastian (ESP), HC Bat Yam (ISR)

 

2° turno, 18-20 ottobre 2019

Gruppe C a Druzhkivka, Ucraina: HC Donbass (UKR), Mogo Riga (LAT), Corona Brasov (ROU), vincitore gruppo A

Gruppo D a Collalbo/Renon, Italia: Rittner Buam (ITA), Ferencvarosi TC (HUN), Olimpija Ljubljana (SLO), vincitore gruppo B

 

3° turno, 15-17 novembre 2019

Gruppo E a Vojens, Danimarca: SonderjyskE Vojens (DEN), Nottingham Panthers (GBR), Amiens Gothiques (FRA), vincitore gruppo D

Gruppo F a Krakow, Polonia: Cracovia Krakow (POL), Beibarys Atyrau (KAZ), Nemad Grodno (BLR), vincitore gruppo E

 

Finale, 10-12 gennaio 2020

Rittner Buam und HC Gherdeina kooperieren im Jugendsektor

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Tedesco. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua alternativa. Puoi cliccare sul link per cambiare la lingua attiva.

Ab der kommenden Saison 2019-20 wird Ritten Sport Hockey und der HC Gröden gemeinsam die U15, U17 und U19 Mannschaften stellen. Nachdem Ritten bereits in der letzten Saison mit dem HC Trento erfolgreich zusammenarbeiten konnte, hat sich der Verein entschieden, eine neue Kooperation mit dem HC Gröden einzugehen.

„Wir sind sehr erfreut, dass wir uns mit dem HC Gröden auf diese Zusammenarbeit einigen konnten. Es gab mehrere Treffen mit Herrn Alessandro Andriolo und Herrn Eugen Hofer. Wir hatten beide eine änhliche Situation: sowohl Ritten als auch Gröden hat vor allem bei den älteren Jahrgängen zu wenig Spieler. Sollte die Saison gut verlaufen, hoffen wir auf eine längerfristige Kooperation“, so Rittens Sportdirektor Adolf Insam. Wie bereits im letzten Jahr werden die Spieler der U17 Mannschaft in Klobenstein mit der U19 Mannschaft trainieren und mit dem HC Gröden unter dem Name “Gröden – Ritten” spielen. Auf der anderen Seite werden Spieler aus Gröden die U15 und U19 Mannschaften “Ritten – Gröden” verstärken. „Der HC Gherdeina ist sehr erfreut über die gemeinsam gesetzten Ziele mit Ritten Sport Hockey. Somit wird beiden Vereinen die Möglichkeit gegeben, in allen Jugendkategorien gut aufgestellt zu sein. Wir erwarten uns eine professionelle Ausbildung und Entwicklung sowohl auf persönlicher und sportlicher Seite unserer Spieler“, erklärt Alessandro Anriolo.

Ritten Sport möchte sich noch einmal beim HC Trento und vor allem bei Trainer Roberto Scelfo für die gute Zusammenarbeit bedanken.

Alex Frei rimane a Collalbo

Ottime notizie in casa dei campioni d’Italia del Renon. Il club dell’altopiano ha prolungato per la prossima stagione d’AHL il contratto del bomber caldarese Alex Frei.

Si è discusso tanto in queste settimane sul rinnovo di Frei. Il 26enne bomber, corteggiato da diversi top club, ha però deciso di proseguire la sua avventura con i “Buam” ed è dunque pronto ad affrontare la sua sesta stagione nel team di Collalbo. L’attaccante è passato ai “Buam” nel 2012 e, nel corso della sua prima stagione a Collalbo, è stato vittima di un serio infortunio alla testa, che, di fatto, lo ha costretto a restare lontano dal ghiaccio nell’annata successiva. Nel 2014 Frei ha ripreso a giocare, prima a Caldaro e successivamente a Milano, per poi fare ritorno nel 2015 al Renon. L’attaccante ha disputato complessivamente 241 incontri con la maglia dei campioni d’Italia in carica, realizzando 185 punti. In 101 partite AHL il mancino ha collezionato ben 114 punti (67 reti e 47 assist), numeri pazzeschi. Quest’anno il bomber di Caldaro, schierato quasi sempre nella seconda e terza linea d’attacco, ha disputato ancora una volta una stagione strepitosa, mettendo a segno 33 reti e 27 assist nelle 41 partite disputate. Nessun’altro giocatore nella rosa dei “Buam” ha segnato così tante reti come Frei. Nella corsa verso il titolo MVP dell’Alps Hockey League, il numero 21 del Renon si è piazzato al quinto posto finale.

“Sono molto contento di aver prolungato il mio contratto con il Renon e non vedo l’ora di ricominciare. A Collalbo mi sento a casa”, queste le prime parole di Frei. “Il nostro obiettivo sarà sicuramente difendere lo scudetto e giocarsi anche il titolo nell’Alps. Quest’anno voglio essere ancora di più il leader di questa squadra. Abbiamo tanti giovani nella rosa, penso che con la mia esperienza gli posso aiutarli a crescere. L’anno scorso abbiamo preso una scelta coraggiosa, inserendo diversi giocatori dal nostro vivaio, ma abbiamo creato un bel mix tra giocatori esperti e giovani. Questa è la strada da seguire”, conclude il bomber caldarese.

Altro ingaggio del Renon: arriva Marco Marzolini

Dopo aver ingaggiato l’estremo difensore Kevin Lindskoug, i campioni d’Italia del Renon si rinforzano anche in difesa. Dall’HC Fassa arriva Marco Marzolini.

Il 22enne di Cavalese ha iniziato la sua giovane carriera otto anni fa nel settore giovanile dei “Falcons”. Dal 2011 al 2014 Marzolini ha fatto esperienza nelle formazioni Under 16 e 18, però già nella stagione 2013-14 ha debuttato a soli 16 anni in prima squadra. Dal 2014 è un titolarissimo nel Fassa. Nonostante la sua giovane età (ha compiuto 22 anni a gennaio), il difensore 1,76 m x 80 kg ha sulle spalle già 204 presenze con la prima squadra, dove ha collezionato anche 25 punti. Marzolini, considerato da tutti un difensore molto affidabile, è reduce dalla sua miglior annata in carriera: infatti l’anno scorso in 40 partite AHL ha messo a segno sei reti e 12 assist per un totale di 18 punti. Dietro a Channing Bresciani (21) era il secondo miglior realizzatore difensivo del Fassa. Da due anni il mancino fa anche parte della rosa della Nazionale Italiana.

In tre stagioni AHL, Marzolini ha affrontato ben dieci volte il Renon. Il 2 gennaio 2018 il difensore, nella sconfitta subita per 5-2 a Collalbo, ha segnato il momentaneo gol del 3-2.

Cinque giovani per Saavalainen

In questa stagione il Renon punterà forte sul suo vivaio. Perciò la società ha deciso di inserire nuovamente tanti giocatori Juniores nella rosa della prima squadra. Saavalainen avrà, come già l’anno scorso, a disposizione i due difensori Alexander Brunner (classe 2001) e Michael Lang (2000), così come il trio d’attacco Manuel Öhler (2001), Adam Giacomuzzi e Jakob Prast (entrambi 2002). Il coach finlandese cercherà di migliorare le potenzialità tecniche e fisiche dei giovani giocatori, con l’obiettivo di integrarli al meglio nella prima squadra. Tutti e cinque giocatori saranno ovviamente anche a disposizione della squadra Juniores.

 

La rosa attuale dei Rittner Buam 2019-20

portieri
Kevin Lindskoug (SWE)
Hannes Treibenreif

difensori
Andreas Lutz
Christoph Vigl
Radovan Gabri
Marco Marzolini
Alexander Brunner
Michael Lang

attaccanti
Dan Tudin
Alexander Eisath
Simon Kostner
Thomas Spinell
Markus Spinell
Julian Kostner
Stefan Quinz
Philipp Pechlaner
Manuel Öhler
Adam Giacomuzzi
Jakob Prast

allenatori
Janne Saavalainen
Jori Kokkonen (assistente)

Tre beniamini locali rimangono a Collalbo

La rosa dei campioni d’Italia del Renon sta prendendo sempre più forma. Giovedì la società ha prolungato di un altro anno i contratti dei tre attaccanti locali Julian Kostner, Stefan Quinz e Philipp Pechlaner.

Julian Kostner, 1,76 m x 74 kg, ha 25 anni e la prossima sarà la sua ottava annata nel team di Collalbo. L’attaccante di Renon ha festeggiato il successo 2017 nell’AHL, cinque scudetti con i “Buam” (2014, 2016, 2017, 2018 e 2019), due Coppe Italia (2014 e 2015) ed altrettante Supercoppe Italiane (2018, 2019), aggiudicandosi pure il titolo Under 20 nella stagione 2012/13. In 145 partite in AHL, Kostner ha raccolto 57 punti (24 gol e 33 assist). In Serie A conta invece 176 presenze (19 reti e 19 assist). Ad inizio marzo Kostner si è infortunato ai legamenti del ginocchio. Ora ha già recuperato dall’infortunio.

Confermato per la prossima stagione anche l’attaccante Stefan Quinz, che l’anno scorso, dopo sette anni, ha deciso di ritornare a Collalbo. Il 22enne mancino, dopo aver giocato nelle squadre giovanili del Renon, si è trasferito nel 2011 a Vipiteno, dove ha giocato un anno con gli Under 18 dei “Broncos”. Poi è arrivata la chiamata dei Mavericks Minor Midget, squadra canadese che milita nel campionato giovanile OEMHL. L’attaccante 1,85 mx85 kg in tre stagioni raccoglie 85 presenze e realizza ben 68 punti (38 reti e 30 assist). Nel 2015 comincia la sua nuova ed ultima esperienza con i Boston Jr. Bandits nell’EHL nel campionato giovanile statunitense. Gioca tre anni negli States e mette a segno 70 punti in 142 uscite. L’anno scorso Quinz è approdato nuovamente dai campioni d’Italia. Subito grande impatto dell’attaccante, che ha chiuso la stagione 2018-19 con 21 punti (11 gol e 10 assist) in 58 uscite.

Anche la giovane promessa locale Philipp Pechlaner è stata confermata per la stagione 2019-20. Il 20enne attaccante, che già tre anni fa ha debuttato nella prima squadra del Renon, l’anno scorso in 56 presenze ha segnato quattro gol, due dei quali nei playoff contro Kitzbühel e Lubiana.

 

La rosa attuale dei Rittner Buam 2019-20

portieri
Kevin Lindskoug (SWE)
Hannes Treibenreif

difensori
Andreas Lutz
Christoph Vigl
Radovan Gabri

attaccanti
Dan Tudin
Alexander Eisath
Simon Kostner
Thomas Spinell
Markus Spinell
Julian Kostner
Stefan Quinz
Philipp Pechlaner

allenatori
Janne Saavalainen
Jori Kokkonen (assistente)

Il Renon conferma cinque attaccanti locali

Altre conferme per il Renon: mercoledì i “Buam” hanno prolungato per la prossima stagione di AHL i contratti degli attaccanti locali Dan Tudin, Alexander Eisath, Simon Kostner e dei fratelli Thomas e Markus Spinell.

L’attaccante italo-canadese e capitano dei “Buam”, Dan Tudin, rimane anche il prossimo inverno sul Renon. Tudin, 41 anni il prossimo 3 agosto, inizia la sua 14° stagione a Collalbo. L’esperto giocatore è sull’altipiano dalla stagione 2006-07 ed ha raccolto finora per i “Buam” in 691 partite di campionato ben 715 punti (322 gol e 393 assist). Tudin è così anche il giocatore con più punti e reti segnati nella storia del Renon. Il centro ha festeggiato con il Renon tutti i grandi successi ottenuti dalla società di Collalbo. Nel 2014, 2016, 2017, 2018 e quest’anno ha vinto lo scudetto, inoltre ha conquistato tre Coppe Italia (2010, 2014, 2015), quattro Supercoppe italiane (2010, 2011, 2018 e 2019) e l’Alps Hockey League 2017. L’anno scorso ha contribuito con 53 punti in maniera decisiva alla conquista del “double”.

La carriera dell’attaccante di Ontario è iniziata in ECHL: dapprima con i Colombus Cottonmouths (2003/2004), poi con i Las Vegas Wranglers (dal 2004 al 2006 con cinque gettoni in AHL). In ECHL ha messo a segno 172 punti in 209 gare. Nel 2006 si è poi trasferito in Europa. Dal 2012 al 2016, Tudin, sposato tra l’altro con una ragazza del Renon, ha anche giocato con la nazionale azzurra tutti i Mondiali.

Alexander Eisath, 32enne, ha disputato 11 campionati con il Renon, i primi tre dal 2002 al 2005, poi è tornato a far parte della rosa del team di Collalbo a partire dal 2011. Nel mezzo un’esperienza negli Stati Uniti, che lo ha visto prima giocare in AJHL con i Northern Cyclones e successivamente con Salem State College in NCAA III. Eisath ha toccato quota 471 partite in maglia dei “Buam”, mettendo a segno 88 punti (33 reti, 55 assist).

Anche il 28enne gardenese Simon Kostner proseguirà la sua esperienza con i Buam. Approdato sull’altopiano nell’estate 2014, dopo un’annata in Serie A trascorsa con il Fassa, il giocatore ladino ha collezionato, negli ultimi cinque campionati, 298 presenze, mettendo a segno 227 punti. Formatosi nel settore giovanile del Gherdeina, Simon Kostner si è trasferito all’estero giovanissimo, militando, dal 2006 al 2008, nella lega giovanile tedesca DNL con la formazione Under 18 di Mannheim. Successivamente l’attaccante ha fatto tappa in Finlandia, dove, dopo tre anni trascorsi nella Junior A SM-liiga, ha esordito nel torneo Mestis, nel quale ha giocato sino al 2013, collezionando, in questo periodo, anche 4 gettoni in Liiga. A Collalbo, Kostner ha conquistato anche i sui primi trofei in Italia. Oltre alla “doppietta” quest’anno, Serie A e Supercoppa, si è aggiudicato altri tre scudetti (2016, 2017 e 2018), la Supercoppa 2018, l’AHL 2017 e nel 2015 la Coppa Italia. Kostner dal 2012 fa anche parte fissa della Nazionale italiana.

Confermato pure Thomas Spinell. Il 28enne beniamino locale prosegue la sua avventura con i “Buam” e giocherà dunque, come Eisath, la sua 11° stagione con il Renon. L’attaccante ha esordito in Serie A nel 2009 ed in 506 partite ha realizzato 270 punti (98 reti). Quest’anno ha giocato una stagione da protagonista, conquistando 55 punti, record personale. Spinell a Collalbo è anche una garanzia per quanto riguarda i titoli vinti. Infatti sono già 13: cinque scudetti (2014, 2016, 2017, 2018, 2019), quattro Supercoppe (2009, 2010, 2018 e 2019), tre Coppe Italia (2010, 2014 e 2015) e lo storico titolo AHL.

Anche per suo fratello minore Markus Spinell, che fra un mese festeggerà il suo 22° compleanno ed è uno dei giocatori più giovani nella rosa del Renon, la prossima sarà la sesta annata tra le fila della prima squadra dei “Buam”. Il giovane prodotto del vivaio ha disputato finora 252 incontri, impreziositi da 111 punti (44 gol e 67 assist). Nonostante la sua giovane età, Spinell si è già laureato quattro volte campione d’Italia, due volte ha vinto la Supercoppa ed una volta la Coppa Italia e l’AHL.

 

La rosa attuale dei Rittner Buam 2019-20

portieri
Kevin Lindskoug
Hannes Treibenreif

difensori
Andreas Lutz
Christoph Vigl
Radovan Gabri

attaccanti
Dan Tudin
Alexander Eisath
Simon Kostner
Thomas Spinell
Markus Spinell

allenatori
Janne Saavalainen
Jori Kokkonen (assistente)