Dopo il successo in Coppa il Renon torna nell’AHL

Il Renon torna a pensare al campionato. Dopo il vittorioso passaggio alla Finale della Continental Cup, i “Buam” ritornano dopo otto giorni nella Alps Hockey League, dove affronteranno mercoledì sera a Collalbo l’HC Gherdeina.

I campioni in carica sono reduci dallo strepitoso successo in Continental Cup, dove hanno raggiunto per il secondo anni di fila la Finale. Anche in AHL i “Buam” guidano la classifica. Borgatello e compagni finora hanno conquistato ben 39 dei 48 punti in palio e vantano con 70 reti segnate e appena 30 subite sia il miglior attacco che la miglior difesa della lega. Il Gardena ha ben 27 punti in meno del Renon, ma i campioni d´Italia non devono sottovalutare i ladini. Con Colin Long (ex Asiago) e Linus Lundström, l’anno scorso ad Egna, il Gardena si è notevolmente rinforzato e sabato scorso si è dovuto arrendere all´Asiago solo tre secondi prima della sirena finale per 4:3. Ciò nonostante, il Renon parte comunque da favorito.

Il Gardena in classifica solo 15esimo

Il Gardena è attualmente 15° in classifica con soli 12 punti all’attivo. Nelle 16 uscite stagionali, la squadra di coach Patrice Lefebvre ha vinto appena quattro partite. Che i ladini sono in un momento difficile, lo dimostrano anche i numeri: con 79 reti subiti hanno la seconda peggior difesa del campionato, nel powerplay (9,1%) ed in inferiorità numerica (71,1%) il Gardena ha addirittura i peggiori numeri dell’AHL. Nell’andata di un mese fa, il Renon si è imposto a Selva nettamente per 8:2 con le doppiette degli attaccanti Alex Frei ed Oscar Ahlström e del difensore Brad Cole.

L’allenatore dei “Buam”, Riku Lehtonen, domani schiererà il suo quartetto di stranieri composto da Killeen, Cole, Oscar e Victor Ahlström, mentre dovrà ancora rinunciare ai soliti Andreas Alber e Max Ploner.

La partita di Collalbo verrà diretta dagli arbitri Simone Lega e Turo Virta, assistiti da Matthias e Christian Cristeli. L’incontro inizierà alle ore 20.

 

Alps Hockey League, 17° giornata, mercoledì 22 novembre 2017

ore 19.15: SZ Olimpija – HC Val Pusteria
ore 19.30: EC Klagenfurt II – HDD Jesenice
ore 19.30: EC Kitzbühel – SSI Vipiteno Broncos
ore 20.00: Rittner Buam – HC Gherdeina
ore 20.00: HC Fassa – EHC Lustenau
ore 20.30: SG Cortina – HC Egna
ore 20.30: Migross Asiago – EC Bregenzerwald

 

La classifica dell’Alps Hockey League dopo 16 giornate

1. Rittner Buam 39 punti
2. HDD Acroni Jesenice 35
3. SSI Vipiteno Weihenstephan 33
4. Migross Asiago 33
5. VEU Feldkirch 33 (+1 partita)
6. HK SZ Olimpija 32 (+2 partite)
7. HC Lupi Val Pusteria 31 (+1 partita)
8. EC Bregenzerwald 30 (+2 partite)
9. SG Cortina 29 (+1 partita)
10. EK Zeller Eisbären 25 (+2 partite)
11. Red Bull Salzburg Juniors 22 (-2 partite)
12. EC Die Adler Kitzbühel 21
13. EHC Alge Elastic Lustenau 19
14. HC Fassa Falcons 17
15. HC Gherdeina valgardena.it 12 (+1 partita)
16. HC Egna Riwega 10 (+1 partita)
17. EC Klagenfurt II 2 (+1 partita)

Il Renon stacca il biglietto per la Finale della Continental Cup

I campioni d´Italia e dell´AHL del Renon si sono aggiudicati domenica sera a Collalbo l´ultimo match della semifinale della Continental Cup, battendo per 3:0 i campioni ungheresi dello Jegesmedvek Miskolc. Con questo successo i “Buam” staccano, come l´anno scorso, il biglietto per la Finale, in programma a metà gennaio 2018.

Già nel pomeriggio i campioni kazaki del Nomad Astana si erano qualificati per la Finale, in serata sono poi stati raggiunti dal Renon. La squadra di Riku Lehtonen stasera ha di nuovo dovuto fare a meno degli infortunati cronici Alber e Ploner. Nel primo tempo entrambe le formazioni sono parse molto nervose, vista l´alta posta in palio. Al 16° si è dovuto accomodare in panca puniti Peter Sakarins e 77 secondi più tardi l´azzurro Tommaso Traversa ha sfruttato in powerplay un assist di Thomas Spinell per l´1:0. Il periodo centrale si è chiuso senza reti, poi subito all´inizio del terzo tempo i padroni di casa raddoppiano, di nuovo in superiorità numerica (fuori Nikandrosz Galanisz), questa volta però con l´attaccante svedese Victor Ahlström. A dieci minuti dal termine si scontrano Ivan Tauferer ed Attila Pavuk. Il difensore del Renon deve andare anzitempo sotto la doccia, mentre il giocatore ungherese viene punito con 10+2 minuti. Al 55° si mette in evidenza Roland Hofer, che segna in doppia superiorità numerica il terzo gol per il Renon. Poi, nell´ultimo minuto deve uscire anche Simon Kostner e gli ungheresi sfruttano il powerplay per segnare con Peter Sakaris il gol della bandiera per il 3:1. Dopo il fischio finale inizia una maxi-rissa sul ghiaccio, che termina per Sakaris, Alex Frei e Bretton Stamler con altre tre penalità partita.

Il Renon chiude questa semifinale, dopo le due vittore ottenute contro Grenoble e Miskolc e la sconfitta subita contro l´Astana, al secondo posto, ad una sola lunghezza dai kazaki. Entrambe, Renon e Astana volano in Finale. Nell´altra semifinale disputata a Rungsted in Danimarca, si sono invece qualificati i bielorussi dello Yunost Minsk e la formazione britannica degli Sheffield Steelers.

 

Rittner Buam – Jegesmedvek Miskolc 3:1 (1:0, 0:0, 2:1)

Rittner Buam: Patrick Killeen (Hannes Treibenreif); Christian Borgatello-Ivan Tauferer, Bretton Stamler-Brad Cole, Andreas Lutz-Roland Hofer, Christoph Vigl; Simon Kostner-Victor Ahlström-Oscar Ahlström, Dan Tudin-Tommaso Traversa-Thomas Spinell, Kyle Jean-Julian Kostner-Alex Frei, Alexander Eisath-Markus Spinell-Hanno Tauferer , Kevin Fink
Coach: Riku-Petteri Lehtonen

Jegesmedvek Miskolc: Attila Adorjan (Bence Kiss); Jarkko Leppanen-Jedrick Kiss-Rusk, Anssi Rantanen-Balazs Lada, Colin Joe-Matyas Vojtko, Ryan Ruikka; Nikandrosz Galanisz-Mark Miskolczi-Balint Magosi, Attila Pavuk-Janos Vas-Peter Sakaris, Laszlo Rito-Adrian Toth-Rasmus Kulmala, Tibor Albert-Roland Kollo-Akos Berta, Gergo Toth
Coach: Mikael Tisell

Arbitri: Viktor Birin, Johan Magnusson (Federico Giacomozzi, Michele Slaviero)

Reti: 1:0 Tommaso Traversa (17.07), 2:0 Victor Ahlström (42.10), 3:0 Roland Hofer (54.30), 3:1 Peter Sakaris (59.07)

Penalità: Rittner Buam 90 – Jegesmedvek Miskolc 55

 

Semifinale Continental Cup, Gruppo E a Collabo/Renon:

venerdì 17 novembre
Nomad Astana – Jegesmedvek Miskolc 1:2 d.t.r. (0:1, 0:0, 1:0, 0:0)
Rittner Buam – Grenoble Bruleurs de Loups 2:0 (1:0, 0:0, 1:0)

sabato 18 novembre
Grenoble Bruleurs de Loups – Jegesmedvek Miskolc 1:2 d.t.s. (1:0, 0:1, 0:0, 0:1)
Rittner Buam – Nomad Astana 1:3 (1:1, 0:2, 0:0)

domenica 19 novembre
Grenoble Bruleurs de Loups – Nomad Astana 0:4 (0:1, 0:1, 0:2)
Rittner Buam – Jegesmedvek Miskolc 3:1 (1:0, 0:0, 2:1)
Classifica finale

1. Nomad Astana 7 punti (8:3)
2. Rittner Buam 6 (6:4)
3. Jegesmedvek Miskolc 4 (5:5)
4. Grenoble Bruleurs de Loups 1 (1:8)

Continental Cup: Volano in finale i kazaki del Nomad Astana

Domenica pomeriggio i campioni kazaki del Nomad Astana hanno battuto a Collalbo nell´ultima giornata della semifinale della Continental Cup la capolista del campionato francese Grenoble Bruleurs de Loups per 4:0, qualificandosi per la Finale del torneo in programma a metà gennaio 2018. La seconda finalista verrà decisa stasera alle ore 20 tra i campioni d´Italia del Renon e quelli ungheresi dello Jegesmedvek Miskolc. Chi vince, vola in Finale assieme ai kazaki

L´Astana questo pomeriggio era la grande favorita contro il Grenoble ed i kazaki hanno rispettato il pronostico, imponendosi nettamente per 4:0. Roman Rachinski ha aperto le marcature poco prima del primo intervallo. Al 27° il raddoppio di Yaroslav Yevdomikov in powerplay (Olivier Dame-Malka era in panca puniti), al quarto sigillo in questa semifinale. Al 48° il Grenoble, dopo un fallo di Presnov su Pierre-Charles Hordelalay, avrebbe potuto riaprire il match, ma l´attaccante francese si è fatto parare il rigore da Dmitri Malgin. Il Grenoble poi si è arreso, mentre l´Astana è andata ancora due volte a segno con Alikhan Asetov (51.00) e Nikita Mikhailis in doppia superiorità numerica (55.20) per il 4:0 finale. I kazaki si qualificano cosi per la Finale, mentre i francesi incassano la loro terza sconfitta di fila. Con un solo gol realizzato e ben otto subiti, il Grenoble è la grande delusione di questa semifinale.

Stasera si chiude a Collalbo questo girone di semifinale. Alle 20 si deciderà che tra i campioni d´Italia e dell´AHL del Renon ed i campioni ungheresi dello Jegesmedvek Miskolc seguira l´Astana in Finale. Il vincente di questo duello, si procura il pass.

 

Grenoble Bruleurs de Loups – Nomad Astana 0:4 (0:1, 0:1, 0:2)

Grenoble Bruleurs de Loups: Lukas Horak (Antoine Bonvalot); Kyle Shearer-Hardy-Olivier Dame-Malka, Sebastien Bisaillon-Aziz Baazzi, Joona Kunnas-Christophe Tartari, Alexander Pascal; Joel Champagne-Charles Hordelalay-Mathieu le Blond, David Rodman-Alexandre Giroux-Bostjan Golicic, Vincent Kara-Maxime Legault-Sebastien Rohat. Julien Baylacq- Gabin Ville-Mathias Arnaud
Coach: Edo Terglav

Nomad Astana: Dmitri Malgin (Vladimir Kramar); Vladimir Grebenshikov-Artemi Lazika, Roman Rachinski-Aleksei Makliukov, Alexander Pelevin-Sergei Yegorov, Madiar Ibraibekov; Ilya Kovzalov-Nikita Mikhailis-Yaroslav Yevdomikov, Dmitri Presnov-Anton Nekryach-Pavel Zhdakhin, Yegor Petukhov-Andrei Yakovlev-Kirill Savitski, Valeri Gurin-Nursultan Belgibayev-Ivan Vereshagin, Alikhan Asetov
Coach: Yuri Mikhailis

Arbitri: Pawel Meszynski, Michael Tscherrig (Daniel Rigoni, Alexander Wiest)

Reti: 0:1 Roman Rachinski (17.35), 0:2 Yaroslav Yevdomikov (26.55), 0:3 Alikhan Asetov (51.00), 0:4 Nikita Mikhailis (55.20)

Penalità: Grenoble Bruleurs de Loups 18 – Nomad Astana 10

 

Semifinale Continental Cup, Gruppo E a Collabo/Renon:

venerdì 17 novembre
Nomad Astana – Jegesmedvek Miskolc 1:2 d.t.r. (0:1, 0:0, 1:0, 0:0)
Rittner Buam – Grenoble Bruleurs de Loups 2:0 (1:0, 0:0, 1:0)

sabato 18 novembre
Grenoble Bruleurs de Loups – Jegesmedvek Miskolc 1:2 d.t.s. (1:0, 0:1, 0:0, 0:1)
Rittner Buam – Nomad Astana 1:3 (1:1, 0:2, 0:0)

domenica 19 novembre
Grenoble Bruleurs de Loups – Nomad Astana 0:4 (0:1, 0:1, 0:2)
ore 20: Rittner Buam – Jegesmedvek Miskolc

 

Classifica

1. Nomad Astana 7 punti/3 partite (8:3)
2. Jegesmedvek Miskolc 4/2 (4:2)
3. Rittner Buam 3/2 (3:3)
4. Grenoble Bruleurs de Loups 1/3 (1:8)

Continental Cup: il Renon si arrende 3:1 al Nomad Astana

Dopo aver vinto venerdi la partita d´esordio della semifinale della Continental Cup, i campioni d´Italia e dell´AHL del Renon stasera si sono dovuti arrendere ai campioni kazaki del Nomad Astana per 3:1. Domani, nell´ultimo match del torneo, i “Buam” devono battere assolutamente i campioni ungheresi dello Jegesmedvek Miskolc per centrate la Finale.

Il Renon, che ha dovuto rinunciare agli infortunati Andreas Alber e Max Ploner, stasera contro l´Astana è partito meglio. Infatti dopo 8.28 minuti i padroni di casa sono passati in vantaggio con Oscar Ahlström, servito da Bretton Stamler. Neanche tre minuti più tardi i kazaki hanno però pareggiato i conti con lo straordinario Yaroslav Yevdomikov, abile a segnare l´1:1 su assist di Nikita Mikhailis. Su questo punteggio si è anche chiuso il primo tempo.

Nel periodo centrale l´Astana gira la partita. Dopo soli 2.52 minuti i kazaki raddoppiano con Ivan Vereshagin. Al 34° deve accomodarsi in panca puniti Kyle Jean e gli ospiti sfruttano subito la superiorità numerica per allungare sul 3:1, grazie alla personale doppietta di Yaroslav Yevdomikov. Questo gol di fatto chiude il match.

Nel terzo tempo il Renon cerca di riaprirla, ma non riesce a superare il portiere ospite Dmitri Malgin. Il Renon è anche indisciplinato ed incassa troppe penalità. Cosi l´incontro termina sul 3:1 per il Nomad Astana.

Domenica la partita decisiva contro gli ungheresi dello Jegesmedvek Miskolc

Domani alle ore 16 ai kazaki basta una vittoria contro il Grenoble per qualificarsi per la finale della Continental Cup. Il Renon invece alle ore 20 deve vincere l´ultima partita del torneo contro i campioni ungheresi dello Jegesmedvek Miskolc per guadagnarsi il biglietto per la Finale a metà gennaio 2018.

Rittner Buam – Nomad Astana 1:3 (1:1, 0:2, 0:0)

Rittner Buam: Patrick Killeen (Hannes Treibenreif); Christian Borgatello-Ivan Tauferer, Bretton Stamler-Brad Cole, Andreas Lutz-Roland Hofer; Simon Kostner-Victor Ahlström-Oscar Ahlström, Dan Tudin- Tommaso Traversa-Thomas Spinell, Kyle Jean-Julian Kostner-Alex Frei, Markus Spinell-Alexander Eisath-Kevin Fink, Hanno Tauferer, Christoph Vigl
Coach: Riku-Petteri Lehtonen

Nomad Astana: Dmitri Malgin (Vladimir Kramar); Vladimir Grebenshikov-Artemi Lazika, Roman Rachinski-Aleksei Makliukov, Alexander Pelevin-Sergei Yegorov, Madiar Ibraibekov; Ilya Kovzalov-Nikita Mikhailis-Yaroslav Yevdomikov, Dmitri Presnov-Anton Nekryach-Pavel Zhdakhin, Yegor Petukhov-Andrei Yakovlev-Kirill Savitski, Valeri Gurin-Nursultan Belgibayev-Ivan Vereshagin, Alikhan Asetov
Coach: Yuri Mikhailis

Arbitri: Johann Magnusson, Michael Tscherrig (Federico Giacomozzi, Daniel Rigoni)

Reti: 1:0 Oscar Ahlström (8.28), 1:1 Yaroslav Yevdomikov (11.05), 1:2 Ivan Vereshagin (22.52), 1:3 Yaroslav Yevdomikov (35.03)

Penalità: Rittner Buam 20 – Nomad Astana 12
Semifinale Continental Cup, Gruppo E a Collabo/Renon:

venerdì 17 novembre
Nomad Astana – Jegesmedvek Miskolc 1:2 d.t.r. (0:1, 0:0, 1:0, 0:0)
Rittner Buam – Grenoble Bruleurs de Loups 2:0 (1:0, 0:0, 1:0)

sabato 18 novembre
Grenoble Bruleurs de Loups – Jegesmedvek Miskolc 1:2 d.t.s. (1:0, 0:1, 0:0, 0:1)
Rittner Buam – Nomad Astana 1:3 (1:1, 0:2, 0:0)

domenica 19 novembre
ore 16: Grenoble Bruleurs de Loups – Nomad Astana
ore 20: Rittner Buam – Jegesmedvek Miskolc

Classifica

1. Jegesmedvek Miskolc 4 punti / 2 partite (4:2)
2. Nomad Astana 4/2 (4:3)
3. Rittner Buam 3/2 (3:3)
4. Grenoble Bruleurs de Loups 1/2 (1:4)

Seconda vittoria per Jegesmedvek Miskolc nella Continental Cup

I campioni ungheresi dello Jegesmedvek Miskolc hanno festeggiato sabato pomeriggio a Collalbo la seconda vittoria nella semifinale della Continental Cup 2017. Dopo aver battuto ieri nel match inaugurale i campioni kazaki del Nomad Astana per 2:1 ai rigori, gli ungheresi oggi si sono anche imposti sulla capolista del campionato francese, Grenoble Bruleurs de Loups, per 2:1, però questa volta ai supplementari.

i francesi erano andati in vantaggio al 6.36 in superiorità numerica (Balazs Lada era in panca puniti) con Aziz Baazzi su assist di Maxime Legault, ma nel periodo centrale Miskolc è riuscita a pareggiare con Nikandrosz Galanisz (33.51). Sull´1:1 sdi sono chiusi anche i 60 minuti regolamentari. All´Over time, i francesi hanno dovuto prima resistere as un powerplay degli ungheresi, ma hanno poi subito, a 42 secondi dalla fine, il 2:1 del nazionale ungherese Janos Vas (nella foto di Max Pattis), che l´anno scorso ha giocato la EBEL con la maglia del Fehevar.

Alle 20 si disputa stasera la seconda partita di questa giornata, tra i padroni di casa del Renon ed i campioni kazaki del Nomad Astana. Ieri il Renon nelle giornata inaugurale ha battuto per 2:0 il Grenoble e potrebbe già stasera, con una vittoria contro l´Astana, qualificarsi per la Finale della Continental Cup a metà gennaio 2018.

 

Grenoble Bruleurs de Loups – Jegesmedvek Miskolc 1:2 d.t.s. (1:0, 0:1, 0:0, 0:1)

Grenoble Bruleurs de Loups: Lukas Horak (Antoine Bonvalot); Kyle Shearer-Hardy-Olivier Dame-Malka, Sebastien Bisaillon-Aziz Baazzi, Joona Kunnas-Christophe Tartari, Alexander Pascal; Alexandre Giroux-Vincent Kara-Joel Champagne, David Rodman-Bostjan Golicic-Maxime Legault, Gabin Ville-Pierre-Charles Hordelalay-Mathieu le Blond, Julien Baylacq-Sebstien Rohat-Mathias Arnaud
Coach: Edo Terglav

Jegesmedvek Miskolc: Attila Adorjan (Bence Kiss); Jarkko Leppanen-Jedrick Kiss-Rusk, Anssi Rantanen-Balazs Lada, Colin Joe-Matyas Vojtko, Ryan Ruikka; Nikandrosz Galanisz-Mark Miskolczi-Balint Magosi, Attila Pavuk-Janos Vas-Peter Sakaris, Laszlo Rito -Adrian Toth- Rasmus Kulmala, Tibor Albert-Roland Kollo- Akos Berta, Gergo Toth
Coach: Mikael Tisell

Arbitri: Viktor Birin, Pawel Meszynski (Michele Slaviero, Alexander Wiest)

Reti: 1:0 Aziz Baazzi (6.36) ,1:1 Nikandrosz Galanisz (33.51), 1:2 Jonas Vas (64.18)

Penalità: Grenoble Bruleurs de Loups 14 – Jegesmedvek Miskolc 16

 

Semifinale Continental Cup, Gruppo E a Collabo/Renon:

venerdì 18 novembre
Nomad Astana – Jegesmedvek Miskolc 1:2 d.t.r. (0:1, 0:0, 1:0, 0:0)
Rittner Buam – Grenoble Bruleurs de Loups 2:0 (1:0, 0:0, 1:0)

sabato 18 novembre
Grenoble Bruleurs de Loups – Jegesmedvek Miskolc 1:2 d.t.s. (1:0, 0:1, 0:0, 0:1)
ore 20: Rittner Buam – Nomad Astana

domenica 19 novembre
ore 16: Grenoble Bruleurs de Loups – Nomad Astana
ore 20: Rittner Buam – Jegesmedvek Miskolc

 

Classifica

1. Jegesmedvek Miskolc 4 punti / 2 partit2 (4:2)
2. Rittner Buam 3/1 (2:0)
3. Nomad Astana 1/1 (1:2)
4. Grenoble Bruleurs de Loups 1/2 (1:4)

Continental Cup: Frei e Borgatello trascinano il Renon alla vittoria

Inizia alla grande la semifinale di Continental Cup per il Renon. I campioni d’Italia e dell’AHL hanno battuto venerdì sera a Collabo, davanti a oltre 1.000 spettatori, la capolista del campionato francese, il Grenoble Bruleurs de Loups, in un match emozionante ed equilibrato per 2:0.

Stasera il Renon ha dovuto fare a meno degli infortunati Andreas Alber e Max Ploner, mentre è rientrato in formazione l’attaccante Alex Frei. Inoltre coach Riku Lehtonen ha potuto schierare i due nuovi acquisti, il difensore canadese Bretton Stamler e l’attaccante statunitense Kyle Jean.

Il Renon inizia subito a gran ritmo. L’attaccante italo-canadese Dan Tudin ha la prima vera occasione della partita, il suo tiro viene però parato da Lukas Horak. Dopo 12.42 minuti è Alex Frei a portare in vantaggio i padroni di casa. L’attaccante di Caldaro parte sulla sinistra e batte Horak sul palo lungo. Solamente 122 secondi più tardi il Grenoble avrebbe la grande occasione per pareggiare su rigore (fallo di Simon Kostner), però Patrick Killeen vince il derby canadese contro Maxime Legault. Sull’1:0 si va anche al primo riposo.

Nel periodo centrale il Grenoble prende in mano la gara e crea tante azioni pericolosi, però i francesi sbattono sempre sull’insuperabile Patrick Killen. La chance più ghiotta per il Renon capita al 32° sulla stecca di Dan Tudin, che in inferiorità numerica si fa ipnotizzare da Horak.

A 26 secondi dell’ultimo intervallo si deve accomodare in panca puniti Alexandre Giroux. I “Buam” sfruttano questa penalità subito dopo la ripresa del gioco con il capitano Christian Borgatello, che raddoppia con un gran tiro dalla linea blu. A 12 minuti dalla sirena finale il Renon potrebbe chiudere la partita, però Dan Tudin sbaglia davanti a Horak. Poi non succede più nulla, i “Buam” vincono meritatamente per 2:0, grazie anche ad un super Patrick Killeen, man of the match, che ha parato tutte e 29 le conclusioni del Grenoble. Grazie a questa vittoria la squadra di Lehtonen si porta in testa alla classifica davanti agli ungheresi dello Jegesmedvek Miskolc, che si sono imposti nel pomeriggio per 2:1 ai rigori sul Nomad Astana.

Domani contro il Nomad Astana

Domani alle 20 ci sarà a Collalbo il confronto tra il Renon ed i kazaki del Nomad Astana. Lo Jegesmedvek Miskolc affronterà invece alle ore 16 il Grenoble. La vincente di questa semifinale di Collalbo e la seconda classificata si qualificano per la Finale della Continental Cup a metà gennaio.

Rittner Buam – Grenoble Bruleurs de Loups 2:0 (1:0, 0:0, 1:0)

Rittner Buam: Patrick Killeen (Hannes Treibenreif); Christian Borgatello-Ivan Tauferer, Bretton Stamler-Brad Cole, Andreas Lutz-Roland Hofer; Simon Kostner-Victor Ahlström-Oscar Ahlström, Tommaso Traversa-Dan Tudin-Thomas Spinell, Kyle Jean-Julian Kosnter-Alex Frei, Markus Spinell-Alexander Eisath-Kevin Fink, Hanno Tauferer, Christoph Vigl
Coach: Riku-Petteri Lehtonen

Grenoble Bruleurs de Loups: Lukas Horak (Antoine Bonvalot); Kyle Shearer-Hardy-Olivier Dame-Malka, Sebastien Bisaillon-Aziz Baazzi, Joona Kunnas-Christophe Tartari; Alexandre Giroux-Vincent Kara-Joel Champagne, David Rodman-Bostjan Golicic-Maxime Legault, Gabin Ville-Pierre-Charles Hordelalay-Mathieu le Blond, Julien Baylacq-Sebstien Rohat-Mathias Arnaud
Coach: Edo Terglav

Arbitri: Viktor Birin, Michael Tscherrig (Daniel Rigoni, Michele Slaviero)

Reti: 1:0 Alex Frei (12.42), 2:0 Christian Borgatello (40.42)

Penalità: Rittner Buam 6 – Grenoble Bruleurs de Loups 12

Semifinale Continental Cup, Gruppo E a Collabo/Renon:

venerdì 18 novembre
Nomad Astana – Jegesmedvek Miskolc 1:2 d.t.r. (0:1, 0:0, 1:0, 0:0)
Rittner Buam – Grenoble Bruleurs de Loups 2:0 (1:0, 0:0, 1:0)

sabato 18 novembre
ore 16: Grenoble Bruleurs de Loups – Jegesmedvek Miskolc
ore 20: Rittner Buam – Nomad Astana

domenica 19 novembre
ore 16: Grenoble Bruleurs de Loups – Nomad Astana
ore 20: Rittner Buam – Jegesmedvek Miskolc

Classifica

1. Rittner Buam 3 punti/1 partita (2:0)
2. Jegesmedvek Miskolc 2/1 (2:1)
3. Nomad Astana 1/1 (1:2)
4. Grenoble Bruleurs de Loups 0/1 (0:2)

Jegesmedvek Miskolc si aggiudica la prima partita della Continental Cup

I campioni ungheresi dello Jegesmedvek Miskolc si sono aggiudicati venerdi pomeriggio a Collalbo l´incontro inaugurale della semifinale della Continental Cup 2017, battendo i campioni kazaki del Nomad Astana ai rigori per 2 a 1. Alle ore 20 esordiranno i campioni d´Italia del Renon, che affronteranno la capolista del campionato francese Grenoble Bruleurs de Loups.

Stasera gli ungheresi sono partiti meglio e già al terzo minuto passano in vantaggio con il 23enne attaccante Laszlo Rito, che sfrutta un assist di Peter Sakaris per l´1:0. Poi la partita rimane emozionante con buone occasioni da gol da entrambe le parti, neutralizzate però dai portieri Dmitri Malgin (Astana) ed Attila Adorjan (Miskolc), che a fine partita vengono premiati come migliori giocatori del match. Ad un minto dalla fine, il Nomad leva il protiere per un sesto giocatore di movimento ed al 59.19 riesce a pareggiare con Yegor Petukhov, che devia in rete un passaggio di Ilya Kovzalov. Si va cosi ai supplementari, ma il risultato rimane inchiodato sull´1:1. Ai rigori si impongono poi nettamente gli ungheresi, che segnano tre gol, mentre i kazaki rimangono a secco

Alle 20 si disputa la seconda partita di questa giornata inaugurale tra i padroni di casa del Renon ed i francesi del Grenoble.

Nomad Astana – Jegesmedvek Miskolc 1:2 d.t.r. (0:1, 0:0, 1:0, 0:0)

Nomad Astana: Dmitri Malgin (Vladimir Kramar); Roman Rachinski-Aleksei Makliukov, Vladimir Grebenshikov-Artemi Lazika, Alexander Pelevin-Sergei Yegorov, Madiar Ibraibekov-Valeri Gurin; Nursultan Belgibayev-Dmitri Presnov-Pavel Zhdakhin, Ilya Kovzalov-Nikita Mikhailis-Yaroslav Yevdomikov, Yegor Petukhov-Andrei Yakovlev-Kirill Savitski, Anton Nekryach-Ivan Vereshagin-Alikhan Asetov
Coach: Yuri Mikhailis

Jegesmedvek Miskolc: Attila Adorjan (Bence Kiss); Jarkko Leppanen-Jedrick Kiss-Rusk, Anssi Rantanen-Balazs Lada, Colin Joe-Matyas Vojtko, Ryan Ruikka-Laszlo Rito; Nikandrosz Galanisz-Mark Miskolczi-Balint Magosi, Janos Vas-Peter Sakaris-Rasmus Kulmala, Attila Pavuk-Adrian Toth-Akos Berta, Tibor Albert-Roland Kollo-Gergo Toth
Coach: Mikael Tisell

Arbitri: Johan Magnusson, Pawel Meszynski (Federico Giacomozzi, Alexander Wiest)

Reti: 0:1 Laszlo Rito (3.18), 1:1 Yegor Petukhov (59.19), 1:2 rigore decisivo Attila Pavluk

Penalità: Nomad Astana 10 – Jegesmedvek Miskolc 10

Semifinale Continental Cup, Gruppo E a Collabo/Renon:

venerdì 18 novembre
Nomad Astana – Jegesmedvek Miskolc 1:2 d.t.r. (0:1, 0:0, 1:0, 0:0)
ore 20: Rittner Buam – Grenoble Bruleurs de Loups

sabato 18 novembre
ore 16: Grenoble Bruleurs de Loups – Jegesmedvek Miskolc
ore 20: Rittner Buam – Nomad Astana

domenica 19 novembre
ore 16: Grenoble Bruleurs de Loups – Nomad Astana
ore 20: Rittner Buam – Jegesmedvek Miskolc

Classifica

1. Jegesmedvek Miskolc 2 punti /1 partita (2:1)
2. Nomad Astana 1/1 (1:2)
3. Rittner Buam 0/0
4. Grenoble Bruleurs de Loups 0/0

Il Renon è pronto per la Continental Cup

Presentato questa mattina all’Hotel Laurin di Bolzano il girone di semifinale della Continental Cup, che si disputerà il fine settimana a Collalbo. Sul ghiaccio scenderanno, dal 17 al 19 novembre, oltre ai padroni di casa dei Rittner Buam, anche la capolista del campionato francese Grenoble Bruleurs de Loups, i campioni kazaki del Nomad Astana ed i campioni ungheresi dello Jegesmedvek Miskolc.

Un girone certamente competitivo, ma che non spaventa la formazione dell’altopiano, pronta alla sfida e che punta nuovamente sul fattore campo: “Siamo molto orgogliosi di poter ospitare di nuovo la semifinale della Continental Cup. Questo ci dimostra che stiamo facendo bene e che abbiamo la fiducia dell´IIHF. Noi adesso siamo pronti per giocarci la semifinale e puntiamo il più in alto possibile”, spiega il presidente dei “Buam” Thomas Rottensteiner.

Per riuscire a centrare questo obiettivo, il Renon si è ulteriormente rinforzato con il difensore canadese Bretton Stamler e l’attaccante statunitense Kyle Jean. Entrambi ieri sera hanno festeggiato a Brunico il loro debutto in AHL. “Stamler e Jean sono due giocatori importanti. Questo fine settimana dimostreranno il loro valore e speriamo che ci diano una grande mano per conquistare la finale. Importante sarà partire con il piede giusto, con due vittorie andiamo sicuramente avanti”, afferma il direttore sportivo Adolf Insam.

I Rittner Buam disputeranno tutti gli incontri in prima serata, alle ore 20. Venerdì affronteranno il Grenoble Bruleurs de Lous, sabato giocheranno contro il Nomad Astana e nell’ultima partita di domenica se la vedranno con lo Jegesmedvek Miskolc. “Ci attendono tre giorni di grande hockey internazionale, con match sulla carta davvero interessanti. Gli avversari sono di qualità, ma sono convinto che il Renon possa fare bene. Questo fine settimana il Renon rappresenta non solo una società, ma ben sì una nazione”, così il presidente FISG Andrea Gios. Alla presentazione sono intervenuti anche il suo Vice Reinhard Zublasing, il responsabile hockey nella Federazione, Tommaso Teofoli, il Presidente della Lega Marcello Cobelli, il Presidente del Comitato altoatesino della FISG Christian Trettl e l´Assessore allo sport comunale Alfred Vigl.

Le partite della Continental Cup a Collalbo, 17-19 novembre 2017

venerdì 17 novembre
ore 16: Nomad Astana – Jegesmedvek Miskolc
ore 20: Rittner Buam – Grenoble Bruleurs de Loups

sabato 18 novembre
ore 16: Grenoble Bruleurs de Loups – Jegesmedvek Miskolc
ore 20: Rittner Buam – Nomad Astana

domenica 19 novembre
ore 16: Grenoble Bruleurs de Loups – Nomad Astana
ore 20: Rittner Buam – Jegesmedvek Miskolc

Il Renon stecca la prova generale per la Continental Cup

Martedì sera i campioni in carica del Renon si sono dovuti arrendere nella 16° giornata della Alps Hockey League, davanti ad oltre 1.300 spettatori, in trasferta a Brunico al Val Pusteria di misura per 2:1. Borgatello e compagni steccano così la prova generale in vista della Continental Cup, in programma questa fine settimana a Collalbo.

L’allenatore del Renon, Riku Lehtonen, stasera ha dovuto rinunciare agli acciaccati Andreas Alber, Max Ploner ed Alex Frei, mentre è ritornato disponibile Johannes Fauster. Inoltre in maglia Renon hanno festeggiato il loro debutto in AHL Bretton Stamler e Kyle Jean. Lehtonen ha schierato il difensore canadese Stamler nella seconda linea con Christoph Vigl, mentre lo statunitense Jean ha giocato nel secondo blocco d’attacco assieme a Dan Tudin e Thomas Spinell. Per la regola degli stranieri Oscar Ahlström e Brad Cole hanno dovuto accomodarsi in tribuna. Facce nuove anche nel Val Pusteria. Oltre al neo-allenatore finlandese Petri Mattila ha debuttato oggi anche l’attaccante Nate DiCasmirro, già ai “Lupi” dal 2010 al 2012.

I padroni di casa dominano l’inizio di gara e dopo 2.39 minuti passano già in vantaggio, grazie ad una conclusione del difensore Danny Elliscasis. Al nono minuto si deve accomodare in panca puniti Julian Kostner. Il Val Pusteria sfrutta questa superiorità numerica e raddoppia con Max Oberrauch, che devia un assist di Armin Hofer per il 2:0. Successivamente il Renon sfiora più volte il gol, che giunge subito all’inizio del secondo periodo, grazie ad Andreas Lutz, che riapre con la sua quinta rete stagionale i giochi. Poi entrambe le formazioni creano buoni occasioni da gol, ma dopo 40 minuti il risultato rimane inchiodato sul 2:1 per i “Lupi”. Nel terzo periodo il Renon cerca disperatamente la rete del pareggio, che però non arriva. Finisce così la striscia positiva di nove vittorie di fila per la squadra di Lehtonen.

Questo fine settimana il Renon non giocherà in campionato, essendo impegnato da venerdì a domenica a Collalbo nel terzo turno della Continental Cup assieme ai francesi del Grenoble Bruleurs de Loups, ai kazaki del Nomad Astana ed ai campioni ungheresi dello Jegesmedvek Miskolc.

HC Val Pusteria – Rittner Buam 2:1 (2:0, 0:1, 0:0)

HC Val Pusteria: Thomas Tragust (Alexander Kinkelin); Armin Helfer-Danny Elliscasis, Maximilian Leitner-Armin Hofer, Ivan Althuber-Nick Bruneteau, Gianluca March-Lukas Tauber; Max Oberrauch-Eric Johansson-Patrick Bona, Sean Ringrose-Raphael Andergassen-Eric Pance, Maximilian Lancsar-Nathan DiCasmirro-Simon Berger, David Laner-Elias Thum-Alex De Lorenzo Meo
Coach: Petri Mattila

Rittner Buam: Patrick Killeen (Hannes Treibenreif); Ivan Tauferer-Christian Borgatello, Christoph Vigl-Bretton Stamler, Andreas Lutz-Roland Hofer; Kevin Fink-Victor Ahlström-Simon Kostner, Jean Kyle-Dan Tudin-Thomas Spinell, Tommaso Traversa-Julian Kostner-Markus Spinell, Philipp Pechlaner-Alexander Eisath-Hanno Tauferer, Johannes Fauster
Coach: Riku-Petteri Lehtonen

Arbitri: Andrea Benvegnu, Claudio Pianezze (Christian Cristeli, Alexander Wiest)

Reti: 1:0 Danny Elliscasis (2.39), 2:0 Max Oberrauch (10.11), 2:1 Andreas Lutz (21.28)

Alps Hockey League, 16° giornata, martedi/mercoledì 14/15 novembre 2017

VEU Feldkirch – EK Zeller Eisbären 4:3 d.t.s. (0:2, 1:0, 2:1, 1:0)
0:1 Henrik Eriksson (5.32), 0:2 Olegs Sislannikovs (5.53), 1:2 Martin Mairitsch (25.59), 2:2 Steven Birnstill (47.16), 2:3 Olegs Sislannikovs (55.35), 3:3 Marcel Witting (56.12), 4:3 Martin Mairitsch (60.38)

HC Val Pusteria – Rittner Buam 2:1 (2:0, 0:1, 0:0)
1:0 Danny Elliscasis (2.39), 2:0 Max Oberrauch (10.11), 2:1 Andreas Lutz (21.28)

HC Egna – HDD Jesenice 0:4 (0:0, 0:2, 0:2)
0:1 Erik Svetina (31.57), 0:2 Zan Jezovsek (36.27), 0:3 Luka Kalan (49.21), 0:4 Erik Svetina (59.32)

Migross Asiago -SSI Vipiteno Broncos 1:2 (0:1, 0:0, 1:1)
0:1 Denny Deanesi (16.20), 0:2 Giffen Nyren (41.06), 1:2 Fabrizio Pace (45.15)

HC Gardena – Fassa Falcons 6:4 (1:1, 2:0, 3:3)
1:0 Colin Long (12.40), 1:1 Andrea Odorizzi (15.05), 2:1 Simon Pitschieler (23.08), 3:1 Linus Lundström (34.01), 4:1 Gabriel Vinatzer (49.25), 5:1 Derek Eastman (51.05), 5:2 Samuel Francis Rothstein (53.59), 5:3 Andrea Odorizzi (54.43), 6:3 Samuel Moroder (55.45), 6:4 Jari Monferone (56.46)

EC Bregenzerwald – EK Zeller Eisbären 6:1 (2:1, 0:0, 4:0)
1:0 Daniel Ban (3.30), 2:0 Simeon Schwinger (9.10), 2:1 Florian Dinhopel (15.09), 3:1 Daniel Ban (43.03), 4:1 Juuso Mörsky (53.36), 5:1 Maximilian Hohenegg (54.06), 6:1 Maximilian Hohenegg (56.04)

La classifica dell’Alps Hockey League dopo 16 giornate

1. Rittner Buam 39 punti
2. HDD Acroni Jesenice 35 (-1 partita)
3. HK SZ Olimpija 32 (+1 partita)
4. VEU Feldkirch 31
5. SSI Vipiteno Weihenstephan 30 (-1 partita)
6. Migross Asiago 30 (-1 partita)
7. SG Cortina 28
8. HC Lupi Val Pusteria 28
9. EC Bregenzerwald 28 (+1 partita)
10. EK Zeller Eisbären 25 (+2 partite)
11. Red Bull Salzburg Juniors 22 (-2 partite)
12. EC Die Adler Kitzbühel 20 (-1 partita)
13. EHC Alge Elastic Lustenau 16 (-2 partite)
14. HC Fassa Falcons 14 (-1 partita)
15. HC Gherdeina valgardena.it 12
16. HCEgna Riwega 8
17. EC Klagenfurt II 1 (-1 partita)

Quattro “nuovi” nel derby Val Pusteria-Renon

Dopo dieci giorni di pausa, dovuti agli impegni della Nazionale Italiana, continua martedi con la 16° giornata di campionato l´Alps Hockey League. Il match di cartello è in programma a Brunico, dove alle ore 20, i Lupi ospiteranno il Renon. Entrambe le squadre presenteranno i loro nuovi acquisti: il Val Pusteria l´allenatore finlandese Petri Mattila e Nate Di Casmirro ed i “Buam” il difensore Bratton Stamler e l´attaccante Kyle Jean.

I campioni d’Italia e dell’AHL sono reduci da uno splendido avvio di stagione, con nove vittorie di fila, che hanno permesso alla formazione dell’Altopiano di accumulare già sette punti di vantaggio sulle formazioni slovene dell’HK Olimpija Ljubljana e dello Jesenice. Il Val Pusteria occupa invece con 25 punti l’ottava posizione, però i “Lupi” hanno vinto gli ultimi due derby altoatesini contro il Gherdeina e l’Egna. La squadra del neo coach Mattila è in un buon momento dal punto di vista realizzativo, dove ha segnato ben 16 gol nelle ultime tre uscite.

Bratton Stamler e Kyle Jean al debutto in AHL

Domani Renon e Val Pusteria si affronteranno in campionato per la 161° volta. Il bilancio è di 86 vittorie in favore del Renon, contro cinque pareggi e 69 successi pusteresi. Martedì festeggiano il loro debutto in AHL con la maglia del Renon il difensore canadese Bratton Stamler e l’attaccante statunitense Kyle Jean. Entrambi si stanno già allenando da un paio di giorni a Collalbo. Il coach dei “Buam”, Riku Lehtonen, che dovrà ancora rinunciare ai difensori Alber e Ploner, deciderà solo poche ore prima dell’incontro, chi tra Killeen, Cole ed i gemelli svedesi Oscar e Victor Ahlström dovrà fare posto ai due “nuovi”.

Alps Hockey League, 16° giornata, mercoledì 15 novembre 2017

ore 19.30: VEU Feldkirch – EK Zeller Eisbären (martedì 14 novembre)
ore 20.00: HC Val Pusteria – Rittner Buam (martedì 14 novembre)
ore 19.30: EC Bregenzerwald – EK Zeller Eisbären
ore 20.00: HC Egna – HDD Jesenice
ore 20.30: Migross Asiago – SSI Vipiteno Broncos

La classifica dell’Alps Hockey League dopo 15 giornate

1. Rittner Buam 39 punti
2. HK SZ Olimpija 32 (+2 partite)
3. HDD Acroni Jesenice 32 (-1 partita)
4. Migross Asiago 30 (-1 partita)
5. VEU Feldkirch 29
6. SG Cortina 28 (+1 partita)
7. SSI Vipiteno Weihenstephan 27 (-1 partita)
8. HC Lupi Val Pusteria 25
9. EC Bregenzerwald 25 (+1 partita)
10. EK Zeller Eisbären 25 (+ 2 partite)
11. Red Bull Salzburg Juniors 22 (-1 partita)
12. EC Die Adler Kitzbühel 19 (-1 partita)
13. EHC Alge Elastic Lustenau 16 (-1 partita)
14. HC Fassa Falcons 14 (-1 partita)
15. HC Gherdeina valgardena.it 9
16. HC Egna Riwega 8
17. EC Klagenfurt II 1