AHL: Il Renon perde il 166° derby contro il Val Pusteria per 3:2

Sabato sera i campioni d’Italia del Renon hanno perso il 166° derby altoatesino contro il Val Pusteria. Nella terza giornata della Alps Hockey League, i “Buam” si sono dovuti arrendere in trasferta ai “Lupi” di misura per 3:2.

I pusteresi hanno iniziato il campionato con due successi in altrettante uscite, ma hanno dovuto rinunciare stasera a ben tre titolari: Danny Elliscasis, Thomas Erlacher ed al finlandese Marko Virtala, ancora fermo ai box per un’influenza. Il Renon si è invece presentato al gran completo. Derby speciale per Tommaso Traverso e Thomas Tragust. Traversa è passato quest’estate, dopo due anni a Collalbo, al Val Pusteria, mentre Tragust, che per due anni ha vestito la maglia giallo-nera, da quest’anno è il nuovo numero 1 dei campioni d’Italia.

Grande avvio pusterese davanti a 1100 spettatori presenti allo Stadio Rienza di Brunico. Dopo soli 7.27 minuti i padroni di casa sono già in doppio vantaggio. Al 4° il caldarese Raphael Andergassen trasforma un assist di Markus Gander per l’1:0. Poco dopo è proprio l’ex attaccante del Bolzano Gander a firmare il raddoppio. Il Renon però non si arrende ed accorcia due minuti più tardi con Markus Spinell sper l’1:2. Al 15.02° però il Val Pusteria si riporta sul doppio vantaggio con Max Oberrauch. Su questo punteggio si chiude anche il primo drittel.

Dominio Renon nel periodo centrale. I “Buam” creano tanto, però sprecano le nette occasioni da gol. Fino al 27°, quando Olegs Sislannikovs, in superiorità numerica, serve un gran disco a Simon Kostner, che supera Colin Furlong per il 3:2, riaprendo nuovamente il match.

Nell’ultimo periodo il Val Pusteria gioca con il cronometro. Il Renon tenta il tutto per tutto, ma la difesa giallo-nera resiste. Così finisce con il successo di misura per i “Lupi”. Per i “Buam” è la 73° sconfitta nel 166° derby contro i pusteresi. Già giovedì 27 settembre il Renon si potrà riscattare, quando affronterà in casa il Gardena.

 

HC Val Pusteria – Rittner Buam 3:2 (3:1, 0:1, 0:0)

HC Val Pusteria: Colin Furlong (Hannes Stoll); Armin Helfer-Cody Corbett, Gianluca March-Armin Hofer, Maximilian Leitner-Ivan Althuber; Alex de Lorenzo Meo-Teemu Virtala-Simon Berger, Max Oberrauch-Tommaso Traversa-Markus Gander, Felix Brunner-Raphael Andergassen-Lukas de Lorenzo Meo, David Laner, Alessio Piroso
Coach: Petri Mattila

Rittner Buam: Thomas Tragust (Hannes Treibenreif); Kai Lehtinen-Ivan Tauferer, Christoph Vigl-Imants Lescovs, Radovan Gabri-Andreas Lutz; Olegs Sislannikovs-Henrik Eriksson-Simon Kostner, Kevin Fink-Dan Tudin-Thomas Spinell, Alex Frei-Julian Kostner-Markus Spinell, Philipp Pechlaner- Alexander Eisath-Stefan Quinz
Coach: Riku-Petteri Lehtonen

Arbitri: Ales Fajdiga, Filip Metzinger (Matthias Cristeli, Antonio Piras)

Reti: 1:0 Raphael Andergassen (4.06), 2:0 Markus Gander (7.27), 2:1 Markus Spinell (9.50), 3:1 Max Oberrauch (15.02), 3:2 Simon Kostner (27.30)

 

Alps Hockey League, 3° giornata, sabato 22 settembre 2018

HDD Jesenice – Asiago Hockey 2:1 d.t.s. (1:0, 0:1, 0:0, 1:0)
1:0 Luka Kalan (15.29), 1:1 Anthony Bardaro (33.38), 2:1 Tadej Cimzar (64.29)

EC Klagenfurt II – HC Milano 4:3 d.t.s. (2:1, 0:0, 1:2, 1:0)
1:0 Simon Hammerle (3.22), 1:1 Selan Maks (7.31), 2:1 Markus Pirmann (9.56), 3:1 Valentin Hammerle (43.41), 3:2 Francis Verreault-Paul (44.12), 3:3 Aleksander Petrov (45.29), 4:3 Nikolaus Kraus (60.52)

EK Zeller Eisbären – VEU Feldkirch 2:1 d.t.s. (0:0, 0:0, 1:1, 1:0)
1:0 Louke Oakley (43.22), 1:1 Dylan Stanley (56.13), 2:1 Frederik Widen (63.56)

WSV Wipptal Broncos – EC Kitzbühel 7:1 (2:1, 3:0, 2:0)
1:0 Brandon McNally (0.55), 2:0 Matthias Mantinger (1.14), 2:1 Andreas Marthinsen (9.26), 3:1 Jure Sotlar (21.00), 4:1 Luca Felicetti (23.01), 5:1 Kyle Just (39.38), 6:1 Kyle Just (45.00), 7:1 Jure Sotlar (53.49)

EC Bregenzerwald – SG Cortina 3:4 (1:0, 1:1, 1:3)
1:0 Aleksi Järvinen (3.46), 2:0 Philipp Pöschmann (27.27), 2:1 Luca Barnabo (34.30), 2:2 Devin Di Diomete (40.31), 2:3 Nick Bruneteau (49.35), 2:4 Toumas Vänttinen (50.42), 3:4 Simeon Schwinger (52.14)

Fassa Falcons – EHC Lustenau 4:9 (0:3, 2:4, 2:2)
0:1 Marc-Olivier Vallerand (7.37), 0:2 Philipp Winzig (11.41), 0:3 Max Wilfan (14.26), 0:4 Philipp Winzig (21.30), 0:5 Martin Grabher Meier (22.36), 1:5 Elias Thum (29.04), 1:6 Chris D’Alvise (36.23), 1:7 Dave Labrecque (36.35), 2:7 Channing Bresciani (39.00), 3:7 Martin Gran (48.03), 3:8 Chris D’Alvise (50.56), 3:9 Martin Grabher Meier (53.18), 4:9 Martin Gran (56.09)

HC Val Pusteria – Rittner Buam 3:2 (3:1, 0:1, 0:0)
1:0 Raphael Andergassen (4.06), 2:0 Markus Gander (7.27), 2:1 Markus Spinell (9.50), 3:1 Max Oberrauch (15.02), 3:2 Simon Kostner (27.30)

HC Gherdeina – HK Olimpija 4:3 (3:0, 0:1, 1:2)
1:0 Benjamin Kostner (13.41), 2:0 Michael Sullmann (15.57), 3:0 Colin Long (16.29), 3:1 Luka Ulamec (30.42), 4:1 Simon Pitschieler (53.45), 4:2 Luka Zorzo (56.18), 4:3 David Planko (59.42)

 

La classifica dell’Alps Hockey League dopo tre giornate

1. HC Val Pusteria 9 punti
2. WSV Wipptal Broncos 8
3. Asiago Hockey 7
4. EHC Lustenau 6
5. HDD Jesenice 6
6. EK Zeller Eisbären 6 (-1 partita)
7. SG Cortina 6
8. EC Kitzbühel 4
9. VEU Feldkirch 3 (-1 partita)
10. Rittner Buam 3
11. HK Olimpija 3
12. HC Gherdeina 3
13. EC Bregenzerwald 2
14. EC Klagenfurt II 2
15. HC Milano 1 (-2 partite)
16. Red Bull Juniors 0 (-1 partita)
17. Fassa Falcons 0

Sabato derby altoatesino Val Pusteria-Renon

Non c’è tempo per prendere fiato per i campioni d’Italia del Renon. Già domani, sabato, si prosegue con la terza giornata di campionato dell’Alps Hockey League. Il match di cartello è in programma a Brunico, dove alle ore 20, i Lupi ospiteranno il Renon.

La formazione di Lehtonen è reduce da un avvio di stagione così così, con una sconfitta (3:7 all’esordio contro il Lustenau) e la netta vittoria di ieri sera contro il Klagenfurt per 8:2. Mentre il Renon sta ancora cercando la sua identità, il Val Pusteria, in testa alla classifica a punteggio pieno, sembra già averla trovata. Domenica scorsa  i “Lupi” si sono imposti in casa sul Lubiana per 4:1, ieri invece hanno espugnato la Volksgartenarena di Salisburgo con un netto 5:1. Entrambe le squadre dispongono già in un ottimo attacco, con rispettivamente 11 e nove reti segnate in due sole uscite. Domani Val Pusteria e Renon si affronteranno in campionato per la 166° volta. Il bilancio parla per il Renon, con 88 vittorie contro cinque pareggi e 72 successi pusteresi.

 

Alps Hockey League, 3° giornata, sabato 22 settembre 2018

ore 18.00: HDD Jesenice – Asiago Hockey
ore 19.30: EC Klagenfurt II – HC Milano
ore 19.30: EC Bregenzerwald – SG Cortina
ore 19.30: EK Zeller Eisbären – VEU Feldkirch
ore 19.30: WSV Wipptal Broncos – EC Kitzbühel
ore 20.00: Fassa Falcons – EHC Lustenau+
ore 20.00: HC Val Pusteria – Rittner Buam
ore 20.30: HC Gherdeina – HK Olimpija

 

La classifica dell’Alps Hockey League dopo 2 giornate

1. HC Val Pusteria 6 punti
2. WSV Wipptal Broncos 5
3. HDD Jesenice 4
4. EC Kitzbühel 4
5. EK Zeller Eisbären 3 (-1 partita)
6. EHC Lustenau 3 (-1 partita)
7. VEU Feldkirch 3 (-1 partita)
8. Asiago Hockey 3 (-1 partita)
9. Rittner Buam 3
10. HK Olimpija 3
11. SG Cortina 3
12. EC Bregenzerwald 2
13. HC Milano 0 (-2 partite)
14. Fassa Falcons 0
15. HC Gherdeina 0
16. Red Bull Juniors 0
17. EC Klagenfurt II 0

AHL: Il Renon spazza via il Klagenfurt

Prima vittoria nella seconda partita di campionato dell’Alps Hockey League per i campioni d’Italia del Renon. Dopo aver perso sabato a Lustenau per 7:3, i „Buam“ giovedì sera a Collalbo si sono imposti sulla seconda squadra del Klagenfurt per 8:2. Protagonista della serata Dan Tudin, che con il momentaneo pareggio dell’1:1, ha realizzato il suo 300° gol con la maglia del Renon.

L’allenatore Riku Lehtonen stasera ha potuto schierare tutti i suoi giocatori. Anche gli austriaci, reduci dalla pesante sconfitta subita sabato in casa contro il Zell am See per 8:3, si sono presentati al gran completo. Il Renon inizia molto offensivo, però a passare in vantaggio è il Klagenfurt. Al 14° minuto Thimo Nickl realizza in superiorità numerica (Ivan Tauferer era in panca puniti) l’1:0 austriaco. Poco dopo anche Nikolaus Kraus si becca due minuti di penalità. Anche il Renon sfrutta il powerplay con Dan Tudin, che a 40 secondi dalla fine del primo periodo rimette la partita in parità. Gioia infinita per il 40enne capitano dei “Buam”, che firma la sua 300° rete in maglia Renon. Sull’1:1 le due squadre vanno al primo riposo, anche se i padroni di casa meritavano di più, come dimostrano i 22 tiri realizzati contro i 7 subiti.

Nel periodo centrale il Renon continua a dettare i ritmi, però Simon Kostner e compagni non riescono a superare l’ottimo Jakob Holzer. Dopo 36.53 minuti anche l’estremo difensore austriaco si deve però arrendere ad Olegs Sislannikovs, che porta i suoi sul 2:1. Per il neo-acquisto del Renon è il primo centro con la sua nuova maglia.

Nell’ultimo periodo il Renon chiude il match. Al 42° il bomber caldarese Alex Frei trova la terza rete dei “Buam”, mentre poco dopo Kevin Fink ed il secondo neo-arrivato, Imants Lescovs, completano la manita. A cinque minuti dalla sirena finale, Markus Pirmann accorcia le distanze in doppia superiorità numerica. Poi gli ospiti tentato il tutto per tutto e tolgono il portiere per un sesto giocatore di movimento. Non serve a niente, anzi, Imants Lescovs realizza a porta vuota la sua doppietta personale. Il Renon non si ferma e nel minuto finale trova altri due gol con Stefan Quinz. Finisce così con il nettissimo successo della formazione di Collalbo.

 

Rittner Buam – EC Klagenfurt II 8:2 (1:1, 1:0, 6:1)

Rittner Buam: Thomas Tragust (Hannes Treibenreif); Kai Lehtinen-Ivan Tauferer, Christoph Vigl-Imants Lescovs, Radovan Gabri-Andreas Lutz, Alexander Brunner-Manuel Öhler; Olegs Sislannikovs-Henrik Eriksson-Simon Kostner, Kevin Fink-Dan Tudin-Thomas Spinell, Alex Frei-Julian Kostner-Markus Spinell, Philipp Pechlaner- Alexander Eisath-Stefan Quinz
Coach: Riku-Petteri Lehtonen

EC Klagenfurt II: Jakob Holzer (Florian Vorauer); Ramon Schnetzer-Niklas Andre Würschl, Kele Steffler-Thimo Nickl, Wolfgang Puff-Michael Kernberger, Marek David; Nikolaus Kraus-Daniel Obersteiner-Philipp Cirtek, Valentin Hammerle-Simon Hammerle-Luca Rodiga, Markus Pirmann-Valentin Ploner-Fabian Hochegger, Tommaso Topatigh-Mark Kompain-Josef Schönett
Coach: Kirk Furey

Arbitri: Marco Mori, Federico Stefanelli (Daniel Rigoni, Michele Slaviero

Reti: 0:1 Thimo Nickl (14.36), 1:1 Dan Tudin (19.20), 2:1 Olegs Sislannikovs (36.53), 3:1 Alex Frei (42.35), 4:1 Kevin Fink (47.49), 5:1 Imants Lescovs (48.56), 5:2 Markus Pirmann (55.46), 6:2 Imants Lescovs (57.22), 7:2 Stefan Quinz (59.18), 8:2 Stefan Quinz (59.52)

 

Alps Hockey League, 2° giornata, giovedì 20 settembre 2018

EC Kitzbühel – HC Gherdeina 3:0 (0:0, 2:0, 1:0) – giocata mercoledì
1:0 Toumas Kinnuen (25.03), 2:0 Andreas Marthinsen (29.24), Adam Havlik (59.50)

Red Bull Juniors – HC Val Pusteria 1:5 (0:2, 1:3, 0:0)
0:1 Markus Gander (9.58), 0:2 Teemu Virtala (14.33), 1:2 Casper Evertsson (22.54), 1:3 Raphael Andergassen (26.07), 1:4 Felix Brunner (28.05), 1:5 Felix Brunner (35.18)

Rittner Buam – EC Klagenfurt II 8:2 (1:1, 1:0, 6:1)
0:1 Thimo Nickl (14.36), 1:1 Dan Tudin (19.20), 2:1 Olegs Sislannikovs (36.53), 3:1 Alex Frei (42.35), 4:1 Kevin Fink (47.49), 5:1 Imants Lescovs (48.56), 5:2 Markus Pirmann (55.46), 6:2 Imants Lescovs (57.22), 7:2 Stefan Quinz (59.18), 8:2 Stefan Quinz (59.52)

WSV Wipptal Broncos – HDD Jesenice 4:3 d.t.r. (0:1, 3:0, 0:2, 0:0)
0:1 Luka Basic (18.26), 1:1 Daniel Erlacher (21.51), 2:1 Jure Sotlar (24.25), 3:1 Jure Sotlar (28.06), 3:2 Tadej Cimzar (45.02), 3:3 Urban Sodja (57.03), 4:3 rigore decisivo: Kyle Just

SG Cortina – Fassa Falcons 3:1 (3:1, 0:0, 0:0)
1:0 Riccardo Lacedelli (0.36), 2:0 Nick Bruneteau (1.48), 2:1 Diego Iori (6.53), 3:1 Federico Lacedelli (7.05)

 

La classifica dell’Alps Hockey League dopo due giornate

1. HC Val Pusteria 6 punti
2. WSV Wipptal Broncos 5
3. HDD Jesenice 4
4. EC Kitzbühel 4
5. EK Zeller Eisbären 3 (-1 partita)
6. EHC Lustenau 3 (-1 partita)
7. VEU Feldkirch 3 (-1 partita)
8. Asiago Hockey 3 (-1 partita)
9. Rittner Buam 3
10. HK Olimpija 3
11. SG Cortina 3
12. EC Bregenzerwald 2
13. HC Milano 0 (-2 partite)
14. Fassa Falcons 0
15. HC Gherdeina 0
16. Red Bull Juniors 0
17. EC Klagenfurt II 0

AHL: Debutto casalingo del Renon contro il Klagenfurt II

Dopo aver perso per 7:3 all’esordio in trasferta contro il Lustenau, una delle squadre più forte del campionato, i campioni d’Italia del Renon giovedì esordiranno davanti al proprio pubblico nell’Alps Hockey League. I „Buam“ affronteranno alle ore 20.00 a Collalbo l’EC Klagenfurt II.

La formazione di Lehtonen non è partita con il piede giusto. Oltre aver preso sei gol nel solo periodo centrale a Lustenau, il Renon sabato ha incassato anche la sua prima sconfitta nella partita inaugurale del campionato, da quando milita nell’AHL. Già a partire da domani i “Buam” dovranno riscattarsi, cercando di conquistare i tre punti sul proprio ghiaccio. Anche gli austriaci hanno steccato la prima, perdendo in casa contro il Zell am See addirittura per 8:3. Domani il Renon e la seconda squadra del Klagenfurt si affronteranno per la quinta volta in un match di campionato. L’anno scorso gli altoatesini hanno vinto entrambe le partite, segnando sempre almeno quattro gol. All’andata a Collalbo, Tudin e compagni si sono imposti per 6:1, mentre al ritorno in Austria hanno avuto la meglio con un facile 4:1.

Domani sera il Renon dovrà migliorare soprattutto nel reparto difensivo. A Lustenau i campioni d’Italia hanno concessi troppe occasioni da gol, anche Thomas Tragust non ha fatto vedere il suo talento all’esordio nella porta dei “Buam”. In attacco il solito bomber caldarese Alex Frei è invece già in forma e sabato ha realizzato la sua prima doppietta stagionale. Domani coach Riku Lehtonen potrà contare sul roster completo. Rientreranno infatti anche gli attaccanti Kevin Fink e Philipp Pechlaner, entrambi assenti a Lustenau.

 

Tutti gli incontri del 2° turno dell’AHL (giovedì 20 settembre 2018)

ore 19.30: EC Kitzbühel – HC Gherdeina (mercoledì 19 settembre)
ore 19.15: Red Bull Juniors – HC Val Pusteria
ore 20.00: Rittner Buam – EC Klagenfurt II
ore 20.00: WSV Wipptal Broncos – HDD Jesenice
ore 20.30: SG Cortina – Fassa Falcons
ore 20.30: Asiago Hockey – EHC Lustenau (venerdì 21 settembre)

 

La classifica dell’Alps Hockey League dopo una giornata

1. HDD Jesenice 3 punti
2. EK Zeller Eisbären 3
3. EHC Lustenau 3
4. VEU Feldkirch 3
5. HC Val Pusteria 3
5. WSV Wipptal Broncos 3
7. Asiago Hockey 3
8. HK Olimpija 3 (+1 partita)
9. EC Bregenzerwald 2 (+1 partita)
10. EC Kitzbühel 1
11. HC Milano 0 (-1 partita)
12. HC Gherdeina 0
13. Fassa Falcons 0
14. Red Bull Juniors 0
15. Rittner Buam 0
16. EC Klagenfurt II 0
17. SG Cortina 0

AHL: il Renon crolla a Lustenau, 7 a 3 il risultato finale

Comincia nel peggiore dei modi la terza stagione nell’Alps Hockey League per i campioni d’Italia del Renon, che sabato sera si sono dovuti arrendere in trasferta davanti a 600 spettatori al Lustenau, una delle formazioni favorite per la vittoria finale, con il punteggio di 7:3.

Stasera il Renon ha dovuto rinunciare ai suoi giovani attaccanti Kevin Fink e Philipp Pechlaner, entrambi al loro ballo di maturità a Lana. Per il resto, la rosa di Lehtonen si è presentata al gran completo.

La sfida nella Rheinhalle all’inizio era molto equilibrata. I padroni di casa creano di più, però la difesa del Renon tiene. Al 16.14° i „Buam“ sbloccano il match con Andreas Lutz, che segna la prima rete stagionale per la formazione di Collalbo. Però il Lustenau non molla ed a 16 secondi dalla prima sirena pareggia i conti grazie alla rete della loro nuova stella Chris D‘Alvise.

Nel periodo centrale il Renon crolla però incredibilmente e incassa ben sei reti dal Lustenau. Al 25°, il secondo nuovo acquisto austriaco, l‘ex bolzanino Marc-Andre Vallerand, supera Thomas Tragust per il 2:1. Poco dopo il canadese trova di nuovo il gol e allunga sul 3:1, poi Philip Putnik e capitan Max Wilfan calano la manita. Al 38° è ancora lo strepitoso Vallerand a superare l’appena entrato Hannes Treibenreif, completando il suo hattrick. Il Lustenau trova infine con Adis Alagic anche la settima rete.

Nell’ultimo drittel gli austriaci rallentano il ritmo, consentendo al Renon di accorciare le distanze con una doppietta del solito bomber caldarese Alex Frei. Gli altoatesini però non riescono più a recuperare e cosi i padroni di casa si aggiudicano la partita con un netto 7:3. Per il Renon era la prima sconfitta in assoluto contro il Lustenau in AHL, dopo i sei successi ottenuti nelle passate due stagioni. Inoltre la formazione di Lehtonen, da quando gioca nell‘AHL, non ha ancora mai subito una sconfitta così netta.

Il prossimo giovedì 20 settembre, nella seconda giornata di campionato, i ragazzi di Riku Lehtonen saranno impegnati per la prima volta in casa contro l’EC Klagenfurt II. Il match all’Arena Ritten è in programma alle ore 20.

 

EHC Lustenau – Rittner Buam 7:3 (1:1, 6:0, 0:2)

EHC Lustenau: Maris Jucers (Timo Waldherr); David Slivnik-Jürgen Tschernutter, David Kreuter-Philipp Winzig, Stefan Hrdina-Thomas Auer, Leon Schmeiser-Mattias Adam; Philip Putnik-Dave Labrecque-Marc-Olivier Vallerand, Martin Grabher-Meier-Chris D’Alvise-David König, Johannes Lins-Maximilian Wilfan-Philipp Koczera, Dominik Oberscheider-Adis Alagic-David Franz
Coach: Christian Weber

Rittner Buam: Thomas Tragust (dal 34.10 Hannes Treibenreif); Kai Lehtinen-Ivan Tauferer, Christoph Vigl-Imants Lescovs, Radovan Gabri-Andreas Lutz; Olegs Sislannikovs-Henrik Eriksson-Simon Kostner, Alex Frei-Dan Tudin-Thomas Spinell, Manuel Öhler-Julian Kostner-Stefan Quinz, Adam Giacomuzzi-Alexander Eisath-Markus Spinell
Coach: Riku-Petteri Lehtonen

Arbitri: Daniel Gamper, Oscar Wallner (Julia Kainberger, Alexander Oberhuber)

Reti: 0:1 Andreas Lutz (16.14), 1:1 Chris D‘Alvise (19.44), 2:1 Marc-Andre Vallerand (25.36), 3:1 Marc-Andre Vallerand (28.57), 4:1 Philip Putnik (33.30), 5:1 Max Wilfan (34.09), 6:1 Marc-Andre Vallerand (38.39), 7:1 Adis Alagic (39.42), 7:2 Alex Frei (50.42), 7:3 Alex Frei (58.30)

 

Alps Hockey League, 1° giornata, sabato 15 settembre 2018

HDD Jesenice – SG Cortina 7:1 (0:0, 3:0, 4:1)
1:0 Erik Svetina (26.33), 2:0 Tadej Cimzar (29.10), 3:0 Nejc Stojan (36.25), 4:0 Ziga Urukalo (44.59), 5:0 Miha Brus (48.57), 6:0 Tadej Cimzar (52.37), 7:0 Tadej Cimzar (55.49), 7:1 Luca Barnabo (58.09)

Red Bull Juniors – Asiago Hockey 0:3 (0:1, 0:1, 0:1)
0:1 Davide Conci (5.42), 0:2 Federico Benetti (36.32), 0:3 Michele Marchetti (52.10)

EC Klagenfurt II – EK Zeller Eisbären 3:8 (1:1, 0:3, 2:4)
1:0 Nikolaus Kraus (10.32), 1:1 Franz Wilfan (12.39), 1:2 Daniel Nageler (27.39), 1:3 Peter LeBlanc (30.36), 1:4 Louke Oakley (39.59), 2:4 Philipp Cirtek (47.20), 2:5 Franz Wilfan (48.50), 2:6 Tobias Dinhopel (53.16), 2:7 Frederik Widen (53.44), 3:7 Nikolaus Kraus (55.10), 3:8 Franz Wilfan (57.58)

EC Bregenzerwald – EC Kitzbühel 4:3 d.t.r. (1:1, 2:1, 0:1, 0:0)
1:0 Simeon Schwinger (3.09), 1:1 Tuomas Kinnuen (7.43), 2:1 Maximilian Hohenegg (20.40), 3:1 Simeon Schwinger (24.36), 3:2 Gert Karitnig (32.51), 3:3 Adam Havlik (55.53), 4:3 rigore decisivo: Daniel Dan (65.00)

EHC Lustenau – Rittner Buam 7:3 (1:1, 6:0, 0:2)
0:1 Andreas Lutz (16.14), 1:1 Chris D‘Alvise (19.44), 2:1 Marc-Andre Vallerand (25.36), 3:1 Marc-Andre Vallerand (28.57), 4:1 Philip Putnik (33.30), 5:1 Max Wilfan (34.09), 6:1 Marc-Andre Vallerand (38.39), 7:1 Adis Alagic (39.42), 7:2 Alex Frei (50.42), 7:3 Alex Frei (58.30)

Fassa Falcons – HK Olimpija 1:4 (0:1, 0:2, 1:1)
0:1 Saso Rajsar (4.14), 0:2 Anej Kujavec (33.18), 0:3 Kristjan Cepon (39.23), 0:4 Ales Music (51.35), 1:4 Marco Marzolini (54.56)

HC Gherdeina – WSV Wipptal Broncos 1:4 (1:0, 0:1, 0:3)
1:0 Michael Sullmann (11.00), 1:1 Jure Sotlar (35.46), 1:2 Brandon McNally (47.51), 1:3 Kyle Just (58.37), 1:4 Kyle Just (59.01)

HC Milano – VEU Feldkirch (partita rinviata)

La classifica dell’Alps Hockey League dopo una giornata

1. HDD Jesenice 3 punti
2. EK Zeller Eisbären 3
3. EHC Lustenau 3
4. HK Olimpija 3
4. WSV Wipptal Broncos 3
6. Asiago Hockey 3
7. EC Bregenzerwald 2
8. EC Kitzbühel 1
9. HC Val Pusteria 0 (-1 partita)
9. HC Milano 0 (-1 partita)
9. VEU Feldkirch 0 (-1 partita)
12. HC Gherdeina 0
13. Fassa Falcons 0
14. Red Bull Juniors 0
15. Rittner Buam 0
16. EC Klagenfurt II 0
17. SG Cortina 0

Una supersfida apre la terza stagione AHL del Renon

L’attesa è finita. Sabato si apre la terza stagione della Alps Hockey League. Domani esordiranno anche ai campioni d’Italia del Renon. Alla prima giornata, i vice-campioni dell’AHL affronteranno in trasferta l’EHC Lustenau, una delle squadre più ambiziose in questo campionato.

Gli austriaci, undicesimi l’anno scorso e nemmeno qualificati ai playoff, sono una squadra che in questa stagione può puntare veramente in alto. Nella finestra di mercato, i “leoni” si sono ulteriormente rinforzati, anche con giocatori della EBEL come Chris D’Alvise e Martin Grabher-Meier, entrambi strappati al Dornbirn. Grande colpo anche l’ingaggio dell’ex attaccante di Appiano e Bolzano, Marc-Oliver Vallerand, che dopo una stagione straordinaria in Inghilterra (72 punti in 56 gare) ha deciso di cambiare aria direzione Austria. Le aspettative sono alte a Lustenau, anche se la squadra di capitan Max Wilfan ha perso pochi giorni fa l’ultima amichevole pre-campionato contro l’EHC Winterthur, squadra che milita nel secondo campionato svizzero, per 3:1. Il Renon inizia invece un nuovo capitolo: l’età media, l’anno scorso di 27, si è abbassata di ben quattro anni, inoltre i “Buam” in questa stagione daranno maggior spazio ai suoi giovani talenti del vivaio. Piccola curiosità: la squadra di Lehtonen, da quando gioca in AHL, non ha ancora mai perso contro il Lustenau. I numeri dicono 6 a 0 in favore del Renon con uno score di 25 reti segnati e appena 10 subiti. A Collalbo si spera che questa serie prosegua anche domani sera. Per quanto riguarda la formazione, il coach finlandese può schierare tutti i suoi miglior giocatori.

Il match alla Rheinhalle verrà diretto dagli arbitri Daniel Gamper ed Oscar Wallner, assistiti da Julia Kainberger ed Alexander Oberhuber. L’inizio della gara a Lustenau è fissato alle ore 19.30.

 

1° giornata Alps Hockey League, sabato 15 settembre 2018

ore 18.00: HDD Jesenice – SG Cortina
ore 19.00: HC Milano – VEU Feldkirch
ore 19.15: Red Bull Juniors – Asiago Hockey
ore 19.30: EC Klagenfurt II – EK Zeller Eisbären
ore 19.30: EC Bregenzerwald – EC Kitzbühel
ore 19.30: EHC Lustenau – Rittner Buam
ore 20.00: Fassa Falcons – HK Olimpija
ore 20.30: HC Gherdeina – Wipptal Broncos

Alperia Cup: il Renon si arrende di misura al Bolzano per 4:3

I campioni d’Italia del Renon hanno perso mercoledì sera a Collalbo l’ultima amichevole del precampionato contro l’HCB Alto Adige, campioni in carica della EBEL, di misura per 4:3. I “Buam” chiudono cosi la pre-season con due vittorie (5:2 contro il Gardena e 6:5 contro il Ravensburg) e tre sconfitte (contro Gardena, Val Pusteria e Bolzano).

Quella di oggi era anche la terza ed ultima partita dell’Alperia Cup. Il Bolzano si è aggiudicato, dopo il successo di oggi, il trofeo con il bottino pieno di sei punti. Alle spalle della formazione bolzanina il Val Pusteria a quota due punti, mentre i “Buam” si sono piazzati al terzo posto con un punto. L’HCB Alto Adige, in questo avvio di stagione, ha già dimostrato di essere in gran forma, visti anche gli ottimi risultati ottenuti nella Champions Hockey League. Anche oggi Kai Suikkanen ha schierato la sua migliore formazione, tranne il portiere titolare Leland Irving. Spazio così al suo backup Jacob Smith. Il Renon si è presentato ancora una volta al gran completo.

I “Foxes” partono molto forte. Già all’ottavo minuto Viktor Schweitzer sfrutta un assist di capitan Anton Bernard, realizzando l’1:0 per i biancorossi. Passano altri cinque minuti ed il Bolzano raddoppia con il centro canadese Angelo Miceli. Poi il Renon entra meglio in partita ed accorcia le distanze con il solito bomber caldarese Alex Frei, che in inferiorità numerica supera Jacob Smith per l’1:2. Solo 32 secondi più tardi Matt MacKenzie riporta i suoi nuovamente sul doppio vantaggio. Su questo punteggio si chiude anche la prima frazione di gioco.

Il periodo centrale è invece molto equilibrato. Entrambe le squadre creano tanto, però non riescono a superare né Thomas Tragust né Smith. A 30 secondi dalla fine del secondo drittel Tim Campbell trafigge l’estremo difensore dei “Buam”, segnando il 4:1.

Il Renon domina l’ultimo periodo. Dopo 134 secondi dalla ripresa, Kevin Fink riapre la partita con il gol del 2:4. Il Bolzano rallenta ulteriormente i ritmi, consentendo al Renon di accorciare con il gardenese Simon Kostner, che ad 8 minuti dal termine batte Smith per il 3:4. Però non basta, gli ospiti controllano poi la gara, mentre i “Buam” non riescono a pareggiare. Finisce così con il successo bolzanino. Man of the match Alex Frei e Viktor Schweitzer.

Sabato inizia l’AHL a Lustenau

La partita contro il Bolzano era l’ultimo test in vista dell’avvio di stagione in Alps Hockey League. Sabato, 15 settembre il Renon esordirà in campionato in trasferta sul ghiaccio del Lustenau. Il match inizia alle ore 19.30.

 

Rittner Buam – HCB Alto Adige 3:4 (1:3, 0:1, 2:0)

Rittner Buam: Thomas Tragust (Hannes Treibenreif); Kai Lehtinen-Ivan Tauferer, Christoph Vigl-Imants Lescovs, Radovan Gabri-Andreas Lutz, Alexander Brunner-Manuel Öhler; Olegs Sislannikovs-Henrik Erikkson-Simon Kostner, Alex Frei-Dan Tudin-Thomas Spinell, Philipp Pechlaner-Julian Kostner-Stefan Quinz, Kevin Fink-Alexander Eisath-Markus Spinell
Coach: Riku-Petteri Lehtonen

HCB Alto Adige: Jacob Smith (Leland Irving); Markus Nordlund-Daniel Glira, Paul Geiger-Tim Campbell, Stefano Marchetti-Matthew MacKenzie; Daniel Catenacci-Brett Findlay-Tobias Brighenti, Ivan Deluca-Massimo Carozza-Marco Insam, Angelo Miceli-Matti Kuparinen-Alexander Petan, Viktor Schweitzer-Anton Bernard-Daniel Frank
Coach: Kai Suikkanen

Arbitri: Tura Virta, Marco Mori (Antinino Piras, Matthias Cristeli)

Reti: 0:1 Viktor Schweitzer (7.58), 0:2 Angelo Miceli (11.53), 1:2 Alex Frei (18.37), 1:3 Matt MacKenzie (19.09), 1:4 Tim Campbell (39.30), 2:4 Kevin Fink (42.14), 3:4 Simon Kostner (51.40)

 

I risultati dell’Alperia Cup

1° partita: HCB Alto Adige – HC Val Pusteria 2:1
2° partita: HC Val Pusteria – Rittner Buam 3:2 d.t.r.
3° partita: Rittner Buam – HCB Alto Adige 3:4
0:1 Viktor Schweitzer (7.58), 0:2 Angelo Miceli (11.53), 1:2 Alex Frei (18.37), 1:3 Matt MacKenzie (19.09), 1:4 Tim Campbell (39.30), 2:4 Kevin Fink (42.14), 3:4 Simon Kostner (51.40)

Classifica Alperia Cup
1. HCB Alto Adige (6:4) 6 punti
2. HC Val Pusteria (4:4) 2
3. Rittner Buam (5:7) 1

Il Renon si presenta: “Ripartiamo dai giovani”

Tutto pronto in casa Renon per la terza stagione dell’Alps Hockey League. La società dell’altopiano ha presentato martedì nell’ambito di una conferenza stampa, tenutasi presso ill Parkhotel Holzner a Soprabolzano, la nuova squadra e le ambizioni per questo inverno.

Dopo aver conquistato l’anno scorso il double tra Serie A e Supercoppa ed aver perso solamente in gara 7 la finale AHL contro l’Asiago, il Renon è ora pronto a confermarsi anche nella stagione 2018-19. Il presidente dei “Buam”, Thomas Rottensteiner, intraprende però una nuova strada. “Quest’anno siamo una squadra giovanissima. Abbiamo tenuto alcuni giocatori esperti trovando un ottimo mix tra veterani e giovani. In questa stagione puntiamo sul nostro grandissimo vivaio. Ben nove dei nostri giovani verranno integrati in prima squadra. Gli obiettivo sono chiari: vogliamo raggiungere i quarti di finale dei playoff, lottare per lo scudetto e superare il secondo turno in Continental Cup.”

Il cammino di Tudin e compagni in AHL inizierà questo sabato, 15 settembre in trasferta sul ghiaccio del Lustenau. Subito uno scontro difficile, dunque, per il team di coach Riku Lehtonen: “L’inizio del campionato sarà durissimo. Ai giovani serve tempo per adattarsi ai ritmi dell’AHL. Una volta fatto, sono sicuro che ci possiamo togliere delle grandi soddisfazioni.”

Renon ospita ancora una volta la Continental Cup

Nella stagione del Renon non ci sarà però solo il campionato, ma ancora una volta anche l’avventura in Continental Cup. Collalbo, che nel 2014, 2016 e 2017 ha già ospitato le semifinali e due anni fa pure la Super Final, è stata scelta anche questa volta. Il Renon ha voluto fortemente ospitare un turno della Continental Cup, ma per motivi organizzativi, quest’anno i “Buam” dovranno iniziare la loro avventura sul palcoscenico internazionale, non come al solito al terzo, ma già al secondo turno: così la formazione dell’altopiano sfiderà dal 19 al 21 ottobre in casa nel Gruppo B gli ungheresi del MAC Budapest, i concorrenti sloveni nell’AHL dello Jesenice e la squadra serba Crvena Zvezda Belgrado.

Quest’anno la rosa del Renon è stata molto ringiovanita. Oltre a numerose conferme, la squadra di Lehtonen ha aggiunto anche tanti nuovi elementi come l’estremo difensore Thomas Tragust, i tre difensori Kei Lehtinen, Imants Lescovs e Radovan Gabri e gli attaccanti Henrik Eriksson ed Olegs Sislannikovs. Inoltre, la società ha deciso che anche quest’anno tutte le partite casalinghe si disputeranno alle ore 20. L’abbonamento stagionale dei “Buam” può essere ancora comprato. Per ulteriori informazioni si può visitare la homepage: https://abo.rittnerbuam.com/

Domani derby altoatesino contro l’HC Bolzano

Dopo la convincente vittoria per 6:5 all’overtime ottenuta sul Ravensburg Towerstars, squadra che milita nella DEL2, il Renon domani, mercoledì, giocherà la sua ultima partita pre-stagionale. I “Buam” ospiteranno alle ore 20 nell’ultima sfida dell’Alperia Cup i campioni in carica della EBEL dell’HC Bolzano Alto Adige. L’anno scorso i “Buam”, dopo essere passato in vantaggio grazie alla rete di Julian Kostner, si sono dovuti arrendere di misura per 2:1 ai biancorossi.

Il Renon batte i Ravensburg Towerstars per 6:5 all’overtime

Penultima uscita pre-stagionale per i campioni d’Italia del Renon. Domenica sera a Collalbo i “Buam” hanno superato il Ravensburg Towerstars, squadra che milita nel campionato DEL2, per 6:54 dopo i tempi supplementari.

Come giovedì contro il Val Pusteria, anche stasera il Renon si è presentato al gran completo. Unica novità: Lehtonen ha schierato in porta Hannes Treibenreif al posto del titolare Thomas Tragust. Il Ravensburg, che l’anno scorso aveva battuto il Renon nettamente per 9:2, era invece già alla decima ed ultima amichevole.

Nei primi 14 minuti di gioco succede di tutto. Dopo soli 2.34 minuti gli ospiti passano in vantaggio con Tim Brunnhuber. Passano soli 163 secondi ed il Renon ribalta la partita grazie alle reti dei fratelli Thomas e Markus Spinell. La gioia dei padroni di casa dura poco, con Robbie Czarnik, che realizza il 2:2. Al 13° il Ravensburg passa nuovamente in vantaggio con l’attaccante Thomas Merl. Su questo punteggio si chiude anche la prima frazione.

Nel periodo centrale il gardenese Simon Kostner mette subito la firma, sfruttando al 24° minuto un assist di Olegs Sislannikovs per il 3:3. Poi non succede più nulla fino al 35° minuto, quando il capitano tedesco Vincenz Mayer trafigge Treibenreif per la quarta volta. A 25 secondi dalla fine del secondo drittel i “Buam” trovano nuovamente il pareggio, questa volta con il neo-acquisto Kai Lehtinen, che segna il 4:4 pari.

Nell’ultimo periodo il Ravensburg segna al 44.27° il quinto gol con Mathieu Pompei, però solo quattro minuti più tardi il difensore meranese Andreas Lutz ristabilisce la parità. Così l’incontro va ai supplementari. Overtime che premia il Renon, che dopo 129 secondi segna il 6:5 finale grazie alla rete del suo capitano Dan Tudin.

Mercoledì derby altoatesino contro il Bolzano

Mercoledì, 12 settembre il Renon disputerà un´altra prestigiosa amichevole. All’Arena Ritten andrà infatti in scena l’ultima partita del triangolare “Alperia Cup” contro i campioni in carica della EBEL, l’HC Bolzano Alto Adige. Il match è in programma alle ore 20 a Collalbo. Questo sarà anche l’ultimo test in vista dell’avvio della Alps Hockey League, dove il Renon debutterà sabato, 15 settembre sul ghiaccio di Lustenau.

 

Rittner Buam – Ravensburg Towerstars 6:5 d.t.s. (2:3, 2:1, 1:1, 1:0)

Rittner Buam: Hannes Treibenreif (Thomas Tragust); Kai Lehtinen-Ivan Tauferer, Radovan Gabri-Imants Lescovs, Christoph Vigl-Andreas Lutz; Olegs Sislannikovs-Henrik Erikkson-Simon Kostner, Alex Frei-Dan Tudin-Thomas Spinell, Philipp Pechlaner-Julian Kostner-Stefan Quinz, Kevin Fink-Alexander Eisath-Markus Spinell
Coach: Riku-Petteri Lehtonen

Ravensburg Towerstars: Jonas Langmann (Michale Böhm); Sören Sturm-Kilian Keller, Thomas Supis-Pawel Dronia, Ondrej Pozivil-Maximilian Kolb, Martin Kokes; Vincenz Mayer-Robbie Czarnik-lkka Pikkarainen, Robin Just-Andres Driendl-Mathieu Pompei, Daniel Schwamberger-Thomas Merl-Daniel Pfaffengut
Coach: Jiri Ehrenberger

Arbitri: Luca Marri, Andrea Benvegnù (Stefano Ricco, Tomas Egger)

Reti: 0:1 Tim Brunnhuber (2.34), 1:1 Thomas Spinell (4.20), 2:1 Markus Spinell (5.17), 2:2 Robbie Czarnik (6.52), 2:3 Thomas Merl (13.43), 3:3 Simon Kostner (24.26), 3:4 Vincenz Mayer (34.45), 4:4 Kai Lehtinen (39.35), 4:5 Mathieu Pompei (44.27), 5:5 Andreas Lutz (48.19), 6:5 Dan Tudin (62.09)

Alperia Cup: il Renon si arrende al Val Pusteria per 3:2 ai rigori

Sconfitta di misura per i campioni d’Italia del Renon. Giovedì sera i “Buam” si sono dovuti arrendere a Brunico, nella loro partita inaugurale dell’Alperia Cup, al Val Pusteria per 3:2 ai rigori.

Stasera il Renon si è presentato per la prima volta in questa pre-season al gran completo. L’attaccante Alex Frei, topscorer dei “Buam” nella passata stagione, ha festeggiato il suo debutto stagionale. Spazio anche al difensore Andreas Lutz, assente contro il Gardena a causa della febbre. Serata d’addio invece per Patrick Bona. L’attaccante brissinese, dopo 21 anni in maglia nero-gialla, ha chiuso la sua avventura pusterese. Ora inizierà una nuova esperienza con i “Falcons” Bressanone. Serata da ex per Tommaso Traversa, passato quest’estate dal Renon ai “Lupi”. Dall’altra parte, Lehtonen ha schierato in porta Thomas Tragust, altro grande ex della partita.

I padroni di casa partono con il piede giusto e passano in vantaggio all’11° minuto. Il 21enne attaccante Alex de Lorenzo Meo segna in inferiorità numerica il gol dell’1:0. Su questo punteggio su chiude anche il primo drittel.

Altro Renon nel periodo centrale: soli 65 secondi dopo la ripresa, il solito Alex Frei ristabilisce la parità. L’assist vincente porta la firma di Thomas Spinell. Al 31° gli ospiti ribaltano la partita. Kevin Fink trafigge il portiere pusterese Colin Furlong per la rete del 2:1. Poi entrambe le formazioni creano tante azioni da gol, però dopo 40 minuti il risultato sorride alla formazione di Collalbo.

L’ultimo periodo è molto equilibrato. I “Lupi” pusteresi spingono verso il pareggio e vengono accontentati a sette minuti dalla sirena finale, quando Marko Virtala realizza il 2:2. Poi non succede più nulla, così l’incontro va all’overtime. Nessun vincitore neanche ai tempi supplementari, così a decidere il match sono i rigori. I padroni di casa si dimostrano la squadra più fredda grazie ad Armin Hofer, che segna il penalty decisivo per il 3:2 finale.

Domenica ingresso libero contro il Ravensburg

Non c’è tempo per prendere fiato per i campioni d’Italia. Infatti domenica, 9 settembre i “Buam” ospiteranno il Ravensburg Towerstars, squadra che milita nella DEL2. Come contro il Gardena, anche l´ingresso per la sfida contro i tedeschi è gratuito. Il match all’Arena Ritten inizia alle ore 18.30.

 

HC Val Pusteria – Rittner Buam 3:2 d.t.r. (1:0, 0:2, 1:0, 0:0)

HC Val Pusteria: Colin Furlong (Hannes Stoll); Armin Helfer-Armin Hofer, Maximilian Leitner-Ivan Althuber, Alessio Piroso-Gianluca March, Markus Steinkasserer; Max Oberrauch-Raphael Andergassen-Patrick Bona, Markus Gander-Teemu Virtala-Marko Virtala, Felix Brunner-Tommaso Traversa-Alex de Lorenzo Meo, David Laner-Simon Berger-Lukas de Lorenzo Meo
Coach: Petri Mattila

Rittner Buam: Thomas Tragust (Hannes Treibenreif); Kai Lehtinen-Ivan Tauferer, Radovan Gabri-Imants Lescovs, Christoph Vigl-Andreas Lutz, Alexander Brunner-Manuel Öhler; Olegs Sislannikovs-Henrik Erikkson-Simon Kostner, Alex Frei-Dan Tudin-Thomas Spinell, Philipp Pechlaner-Julian Kostner-Stefan Quinz, Kevin Fink-Alexander Eisath-Markus Spinell
Coach: Riku-Petteri Lehtonen

Arbitri: Federico Stefenelli, Andrea Benvegnu (Antonio Piras, Mattias Cristelli)

Reti: 1:0 Alex de Lorenzo Meo (11.02), 1:1 Alex Frei (21.05), 1:2 Kevin Fink (31.22), 2:2 Marko Virtala (53.10), 3:2 rigore decisivo: Armin Hofer (65.00)

 

I risultati dell’Alperia Cup

1° partita: HCB Alto Adige – HC Val Pusteria 2:1
2° partita: HC Val Pusteria – Rittner Buam 3:2 d.t.r.
1:0 Alex de Lorenzo Meo (11.02), 1:1 Alex Frei (21.05), 1:2 Kevin Fink (31.22), 2:2 Marko Virtala (53.10), 3:2 rigore decisivo: Armin Hofer (65.00)

3° partita: Rittner Buam – HCB Alto Adige (mercoledì 12 settembre, ore 20

 

Classifica Alperia Cup

1. HCB Alto Adige (2:1) 3 punti
2. HC Val Pusteria (4:4) 2 (+1 partita)
3. Rittner Buam (2:3) 1