Decidono i gol di Quinz e Spinell: battuto lo Zell am See per 2-0

Vittoria soffertissima per i campioni d’Italia del Renon nella 30° giornata dell’Alps Hockey League. Giovedì sera i “Buam” si sono imposti all’Arena Ritten di misura per 2-0 sullo Zell am See. Decisive le firme di Stefan Quinz e Thomas Spinell.

Per la formazione di Collalbo è il terzo successo consecutivo, il 14° nelle ultime 17 uscite. In classifica il Renon si porta al secondo posto con 66 punti all’attivo, a sette lunghezze dalla capolista Lubiana. Grazie a questa vittoria i “Buam” conquistano anche aritmeticamente i quarti di finale playoff.

Stasera coach Jozef Budaj ha potuto schierare nuovamente la miglior formazione possibile. Assenze pesanti invece tra le file dello Zell am See, che si è presentato a Collalbo con appena 18 giocatori disponibili. Oggi sono stati premiati tre bandiere del Renon: il capitano Dan Tudin ha disputato la sua 700° partita con i “Buam”, Alexander Eisath e Thomas Spinell la loro 500° per i campioni d’Italia.

La partita all’Arena Ritten era equilibrata fin dall’inizio. Entrambe le squadre creano buone occasioni da gol, ma gli oltre 400 spettatori non vedono reti nella prima frazione. La prima occasione capita sulla stecca di Alexander Eisath, che al quinto minuto si fa ipnotizzare nell’uno contro uno dall’estremo portiere austriaco Dominik Frank. Poi ci provano anche Dan Tudin e Markus Spinell, Frank è attentissimo. A pochi secondi dalla prima sirena Jure Sotlar ha la grande chance del vantaggio austriaco, ma Kevin Lindskoug compie un miracolo sul topscorer dello Zell am See.

Dopo la ripresa del gioco il Renon accelera i ritmi, ma anche Thomas Spinell ed il bomber caldarese Alex Frei sbattono sull’ottimo Frank. Al 34° minuto i padroni di casa passano in vantaggio. Tudin serve il disco a Stefan Quinz, che batte Frank con un tiro sotto l’incrocio dei pali per il gol dell’1-0. Per il numero 14 dei “Buam” è l’undicesima rete stagionale. Su questo punteggio le due squadre vanno anche all’ultimo riposo.

Poche emozioni nell’ultimo drittel, dove il Renon non vuole più rischiare nulla. Ad un minuto dalla sirena lo Zell am See toglie il suo portiere per un sesto giocatore, senza successo. Anzi, a 25 secondi dal termine proprio Thomas Spinell segna nella porta vuota il 2-0 finale. Fa festa anche il numero 1 del Renon, Kevin Lindskoug, che grazie alle 27 parate di oggi ha mantenuto per la seconda volta in stagione la porta inviolata.

IHL Serie A: in semifinale contro l’Asiago

Con un occhio il Renon ha guardato anche ad Alba di Canazei, dove il Fassa ha affrontato il Val Pusteria nell’ultima sfida valida per il Campionato Italiano IHL. Grazie al successo fassano per 2-0, il Renon chiude il girone di qualificazione al primo posto con 25 punti, con due lunghezze di vantaggio sui “Lupi”. I “Buam” sfideranno così in semifinale l’Asiago. L’andata si giocherà il 21 gennaio a Collalbo, il match di ritorno 48 ore più tardi all’Odegar. Si giocherà al meglio delle tre gare. Se due gare non bastassero a designare le finaliste, il 25 gennaio l’eventuale sfida decisiva sarà nuovamente all’Arena Ritten. Il Val Pusteria se la vedrà invece con il Cortina.

 

Rittner Buam – EK Zeller Eisbären 2:0 (0:0, 1:0, 1:0)

Rittner Buam: Kevin Lindskoug (Hannes Treibenreif); Randy Gazzola-Marco Marzolini, Andreas Lutz-Christoph Vigl, Ryan Obuchowski-Radovan Gabri, Alexander Brunner-Adam Giacomuzzi; Alex Frei-Matt Lane-Simon Kostner, Stefan Quinz-Dan Tudin-Markus Spinell, Philipp Pechlaner-Julian Kostner-Thomas Spinell, Kevin Fink- Alexander Eisath-Manuel Öhler
Coach: Jozef Budaj

EK Zeller Eisbären: Dominik Frank (Alois Schultes); Mans Hansson-Maks Selan, Martin Oraze-Johannes Schernthaner, Daniel Vojta-Peter Sivec; Philip Putnik-Benjamin Trink-Jure Sotlar, Tobias Dinhopel-Florian Aigner-Benedikt Wohlfahrt, Thomas Grabmayr-Jack Maes-Daniel Wenghofer
Coach: Jaka Avgustincic

Arbitri: Daniel Gamper, Simone Lega (Johannes Huber, Daniel Rinker)

Reti: 1:0 Stefan Quinz (33.46), 2:0 Thomas Spinell (59.35)

 

Alps Hockey League, 30° giornata, giovedì 9 gennaio 2020

Steel Wings Linz – EC Klagenfurt II 2:5 (0:2, 0:2, 2:1)
0:1 Philipp Kreuzer (8.23), 0:2 Markus Pirmann (19.44), 0:3 Josef Schönett (25.29), 0:4 Rok Kapel (35.58), 0:5 Philipp Kreuzer (52.24), 1:5 Ivan Korecky (53.14), 2:5 Kilian Frühwirt (59.58)

HK Olimpija – EC Kitzbühel 5:1 (0:1, 5:0, 0:0)
0:1 Henrik Hochfilzer (2.50), 1:1 Luka Ulamec (22.10), 2:1 Gal Koren (26.11), 3:1 Nejc Brus (30.56), 4:1 Kristjan Cepon (35.20), 5:1 Ziga Pesut (39.08)

EHC Lustenau – Red Bull Juniors 2:3 (0:3, 1:0, 1:0)
0:1 David Rattensberger (4.06), 0:2 Aatu Luusuaniemi (12.08), 0:3 Robert Arrak (13.19), 1:3 Dominic Haberl (38.29), 2:3 Martin Grabher Meier (48.46)

SG Cortina – HDD Jesenice 2:3 d.t.s. (2:0, 0:0, 0:2, 0:1)
1:0 Michael Zanatta (6.37), 2:0 Nick Bruneteau (9.43), 2:1 Erik Svetina (40.37), 2:2 Gasper Sersen (57.59), 2:3 Nejc Stojan (64.49)

Fassa Falcons – HC Val Pusteria 2:0 (0:0, 0:0, 2:0)
1:0 Joseph Mizzi (55.31), 2:0 Martin Castlunger (59.49)

HC Gherdeina – Wipptal Broncos 7:3 (2:1, 4:0, 1:2)
1:0 Bradley McGowan (2.12), 2:0 Matt Wilkins (10.55), 2:1 Slater Doggett (14.03), 3:1 Viktor Schweitzer (22.50), 4:1 Andreas Vinatzer (26.24), 5:1 David Galassiti (33.05), 6:1 Bradley McGowan (35.19), 7:1 Matt Wilkins (47.02), 7:2 Slater Doggett (52.00), 7:3 Mathieu Lemay (56.29)

 

La classifica dell’Alps Hockey League dopo 30 giornate

1. HK Olimpija 73 punti
2. Rittner Buam 66
3. HC Val Pusteria 65
4. SG Cortina 53 (-1 partita)
5. EHC Lustenau 52
6. Fassa Falcons 50 (-1 partita)
7. VEU Feldkirch 48 (-2 partite)
8. Asiago Hockey 47 (-2 partite)
9. HDD Jesenice 47 (-1 partita)
10. Red Bull Juniors 46
11. EK Zeller Eisbären 45
12. Wipptal Broncos 45
13. HC Gherdeina 41
14. EC Kitzbühel 34
15. EC Klagenfurt II 28 (-1 partita)
16. EC Bregenzerwald 26 (-1 partita)
17. Vienna Capitals Silver 23 (-2 partite)
18. Steel Wings Linz 3 (-1 partita)

 

La classifica dell’IHL Serie A dopo 12 incontri

1. Rittner Buam 25 punti
2. HC Val Pusteria 23
3. SG Cortina 21
4. Asiago Hockey 17
5. Fassa Falcons 14
6. HC Gherdeina 14
7. Wipptal Broncos 12