Il Renon vuole proseguire la striscia positiva contro il Feldkirch

Sabato sera si disputa nell’Alps Hockey League la 31° giornata. Alle ore 20, nell’Arena Ritten di Collalbo, i padroni di casa se la vedranno con la compagine austriaca del Feldkirch.

I “Buam” sono in un ottimo stato di forma e ieri sera, battendo in casa lo Zell am See per 2-0, hanno festeggiato la terza vittoria di fila, la 14° nelle ultime 17 giornate. Grazie al passo falso del Val Pusteria, il Renon, con 66 punti all’attivo, ha conquistato anche il secondo posto in classifica, diventando così la prima inseguitrice della capolista Lubiana.

Domani i campioni d’Italia vogliono allungare la striscia positiva anche contro il Feldkirch. Gli austriaci non sono da sottovalutare: il Feldkirch è settimo con 48 punti e si giocherà ancora l’accesso diretto per i quarti di finale playoff. Inoltre, la compagine di Vorarlberg si esalta spesso con le big, come dimostrano le vittorie ottenute, sempre in casa, contro il Val Pusteria, l’Asiago, Cortina e Lustenau.

In trasferta il Feldkirch fatica invece tantissimo. Otto delle 13 sconfitte stagionali sono arrivati lontano dalla Feldkirch-Arena, tre di fila. L’ultimo successo in trasferta risale al 5 dicembre, quando si sono imposti per 4-3 ai rigori sul fanalino di coda del Linz II. Il Renon ha vinto otto delle nove precedenti contro il Feldkirch, tra l’altro anche il match d’andata senza problemi per 5-0. “Il Feldkirch è un’ottima squadra, che vuole conquistarsi un posto tra le prime sei. Però anche noi stiamo attraversando un buon momento, la squadra è molto compatta”, afferma il muro difensivo Randy Gazzola. Con i suoi 31 punti il 26enne canadese è il difensore più prolifico dell’AlpsHL. “A Collalbo mi sento come a casa. È bello far parte di questo progetto. Abbiamo grandi obiettivi, la strada è ancora lunga. Sappiamo, che ci aspettano ancora molte gare complicate, ma noi puntiamo sempre alla vittoria”.

Budaj può contare nuovamente sul roster completo, gli austriaci devono invece fare a meno di Robin Soudek, Patrick Stückler, Felix Brunner e Sven Grasböck. Pesante soprattutto l’assenza della stella Soudek, che quest’anno ha già messo a segno 47 punti.

 

Alps Hockey League, 31° giornata, sabato 11 gennaio 2020

ore 15.00: EC Klagenfurt II – HDD Jesenice
ore 15.30: Steel Wings Linz – Asiago Hockey
ore 19.15: Red Bull Juniors – Fassa Falcons
ore 19.30: EHC Lustenau – SG Cortina
ore 19.30: Wipptal Broncos – EK Zeller Eisbären
ore 20.00: Rittner Buam – VEU Feldkirch
ore 20.00: HC Val Pusteria – EC Kitzbühel

 

La classifica dell’Alps Hockey League dopo 30 giornate

1. HK Olimpija 73 punti
2. Rittner Buam 66
3. HC Val Pusteria 65
4. SG Cortina 53 (-1 partita)
5. EHC Lustenau 52
6. Fassa Falcons 50 (-1 partita)
7. VEU Feldkirch 48 (-2 partite)
8. Asiago Hockey 47 (-2 partite)
9. HDD Jesenice 47 (-1 partita)
10. Red Bull Juniors 46
11. EK Zeller Eisbären 45
12. Wipptal Broncos 45
13. HC Gherdeina 41
14. EC Kitzbühel 34
15. EC Klagenfurt II 28 (-1 partita)
16. EC Bregenzerwald 26 (-1 partita)
17. Vienna Capitals Silver 23 (-2 partite)
18. Steel Wings Linz 3 (-1 partita)